12 Aprile 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

28 febbraio scade il termine di adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici

2 min read

La presidente Anc Ragusa Rosa Anna Paolino

ANC RAGUSA: “SERVE UNA CIRCOLARE PER FARE CHIAREZZA”

ERAGUSA 26/02/2021 – Scade domenica 28 febbraio il termine di adesione al servizio di consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche e dei loro duplicati informatici messo a disposizione dall’Agenzia delle entrate. L’ultima proroga è stata prevista con il provvedimento del 23 settembre 2020 che ha posticipato i termini di adesione dal 30 settembre 2020 al 28 febbraio 2021. Chi non aderisce, scaduti i termini, perde la possibilità di consultare una parte dei dati delle fatture. “Alla luce di quanto emerge – sottolinea il presidente di Anc Ragusa, Rosa Anna Paolino – la conservazione per coloro che hanno formalizzato l’adesione dopo l’1 settembre 2019 non è automatica. Di contro, chi era convinto che aderendo entro il 31 ottobre 2019 potesse essere già a posto, da quello che si apprende, invece, non è così. L’Agenzia delle Entrate prenderebbe in considerazione le fatture successive alla data di adesione e non anche quelle precedenti. Occorre, quindi, che ci sia almeno una circolare dell’Agenzia per fare chiarezza. Il problema, d’altro canto, non è da poco. Il motivo? Tempo stimato per travasare i documenti sul portale AdE di 10 alla volta di una ditta medio piccola con 500 fatture tra emesse e ricevute, con una procedura da portare avanti alquanto farraginosa, circa quattro ore senza che il sistema faccia le bizze. Riteniamo inaccettabile che, nell’era della digitalizzazione voluta fortemente dall’Agenzia delle Entrate e imposta ai contribuenti e ai professionisti che, sin da subito, come Anc, avevano fatto emergere tutta una serie di criticità sulla privacy e sull’inesattezza delle procedure, adesso ci sia una ulteriore beffa per chi ha provveduto usufruendo delle proroghe dell’Agenzia stessa all’adesione dopo l’1 gennaio 2019 e comunque entro il 31 ottobre dello stesso anno e che questo stesso debba sobbarcarsi il caricamento dei dati a mano fino alla data della sottoscrizione dell’adesione. Chiediamo a gran voce che siano messe in bonis tutte le adesioni legittimate dalle proroghe e che il travaso dei dati per gli anni 2019-2020 sia fatto in automatico”.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share