20 Novembre 2020

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. “Acate Zona Rossa non solo per gli alti contagi e per il numero di decessi ma principalmente per tutelare se stessa ed il Distretto: Vittoria-Comiso-Acate.

3 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 20 novembre 2020.- “Acate Zona Rossa”. Una notizia che nel tardo pomeriggio di ieri si è riversata come un fulmine a ciel sereno sulla comunità acatese. Nei giorni scorsi si vociferava di questa eventuale possibilità ma, sinceramente, nessuno l’ha mai presa in seria considerazione, intendendola più che altro come una di  quelle “false minacce” che spesso si fanno ai figli per indurli a comportarsi bene, ben consci che non saranno mai messe in atto. Ed invece da sabato 21 novembre, Acate sarà, insieme a Comiso, Zona Rossa fino al prossimo 3 dicembre, facendo compagnia alla vicina città di Vittoria. Una scadenza, quella del 3 dicembre, alla quale nessuno crede, visti i precedenti, e che, come ormai avviene da tempo, sarà rinnovata di un’altra decina di giorni e così via. Meglio somministrare una cura con piccole pillole piuttosto che con una intera dose massiccia. Dicevamo notizia accolta come un fulmine a ciel sereno in quanto nessuno se lo sarebbe mai aspettato. Anche perchè la maggior parte dei cittadini si è sempre basata  sul numero dei positivi, un centinaio circa, ritenendolo preoccupante si ma non al punto da definire la cittadina iblea “Zona Rossa”, nonostante ci siano stati anche tre morti. Ma  il problema reale non è il numero dei contagi, bensì la paura che in futuro la situazione possa sfuggire di mano, a causa di ulteriori massicci contagi, e quindi renderla ingestibile, considerato anche che il distretto di cui Acate fa parte, ovvero quello di Vittoria e Comiso, è già in estrema emergenza, quindi futuri grossi problemi ad Acate, darebbero un colpo di grazia a Comiso e Vittoria. Pertanto, come ha tenuto a sostenere il sindaco di Acate, il dottore Giovanni Di Natale, “ la scelta è stata altamente sofferta e certamente non indolore, ma necessaria al fine salvaguardare il futuro e tutelare il più possibile la salute dei cittadini”. “Dopo un  responsabile confronto- si legge in una nota diffusa dall’amministrazione comunale- con le autorità sanitarie che hanno chiesto di valutare l’adozione di misure restrittive per cercare di contenere e prevenire la diffusione del contagio da COVID 19, il Presidente della Regione Nello Musumeci, con propria ordinanza, ha istituito Zona Rossa l’intera area ipparina, Acate- Vittoria- Comiso. Il provvedimento entrerà in vigore giorno 21.11.2020 e terminerà giorno 03.12.2020”. Quindi nella nota si fa una elencazione delle varie restrizioni o meno. “Autocertificazione: il modulo dell’autocertificazione dovrà essere compilato anche per gli spostamenti all’interno dello stesso Comune. Mobilità: stop a tutti gli spostamenti verso altre Regioni e all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo motivi di lavoro, generi alimentari , beni di prima necessità, salute .  Scuola: sospensione di tutte le attività scolastiche e didattiche di ogni ordine e grado.  Bar e ristoranti: chiusi 7 giorni su 7, ma è consentito l’asporto (fino alle 22:00) e la consegna a domicilio. Attività commerciali: tutti i negozi sono chiusi tranne, alimentari e supermercati, farmacie e parafarmacie, edicole, tabaccherie, lavanderie, barbieri e parrucchieri. Chiusi i centri estetici. Chiuse le attività di sale giochi, sale scommesse e bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie). Nelle giornate festive è vietato l’esercizio di ogni attività commerciale, ad eccezione di edicole , tabaccai, farmacie e parafarmacie. Rimane sempre consentita la vendita con consegna a domicilio dei prodotti alimentari e dei combustibili per uso domestico e per riscaldamento. Raccomandazioni Comportamentali: è fortemente raccomandato indossare la mascherina; igienizzare spesso le mani; mantenere il distanziamento fisico”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share