23 Febbraio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Antiche feste religiose di Biscari.

1 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg) 16 febbraio 2021.- Da circa un anno, causa Covid-19 e relative restrizioni, finalizzate alla salvaguardia della salute ed alla limitazione dei contagi, tutte le festività religiose, civili e folkloristiche sono state momentaneamente abolite. Niente Carnevale, niente feste per   il 25 Aprile, 1° Maggio, 2 Giugno, 4 Novembre,o in onore dei Santi Protettori e dei Patroni, di San Giuseppe, di San Vincenzo, della Madonna del Carmelo, di San Biagio e niente riti Sacri in occasione della Settimana Santa, Tutto rimandato a tempi migliori e più sicuri, almeno si spera! Queste sono in sintesi le principali festività celebrate ad Acate. Ma nel 1700 e nel 1800 le ricorrenze festive religiose erano molte di più, come ci fa sapere il parroco emerito don Rosario Di Martino nella sua opera “Biscari e il suo Martire che Sorride”. A Biscari (antico nome di Acate) si  celebravano: “l’Immacolata, San Biagio, S Antonio Abbate, San Giuseppe, San Vincenzo, l’Addolorata (o la Pietà), la Madonna delle Grazie, Maria Vergine del Monte Santo Carmelo, la Santa Bambina, San Francesco di Paola, San Gaetano, Sant’Agata, il Santissimo Sacramento ed il Santo Natale”. Il Natale in particolare, come da documento conservato presso l’Archivio di Stato di Catania- Fondo Biscari-n. Provv. 1205, “si soleva solennizzare con spari di mortaretti e si soleva suonare il tamburo per la notte e il giorno della nascita di N. S. Gesù Bambino”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share