25 Febbraio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. “Biscari da Baronia a Principato grazie anche al benessere socio-economico”.

2 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 4 febbraio 2021.- Grazie alle numerose iniziative dei vari Baroni dell’antico feudo di Biscari ed alla grande laboriosità dei suoi abitanti, ai primi del 1600, Biscari era già diventata un insediamento di tutto rispetto. A ciò contribuì anche la splendida posizione naturale: presenza abbondante di acqua grazie alle numerose sorgenti ed al fiume Dirillo e di conseguenza una terra fertilissima che consentiva la coltivazione della canapa, del riso e di quasi tutte le specie di cereali. Questo determinò anche un rapido aumento della sua popolazione anche se non si raggiunsero mai grosse cifre di abitanti come avvenne invece per i centri limitrofi. Questo scarso incremento demografico sarebbe dovuto, come ci dice don Rosario Di Martino nella sua opera, “Biscari e il suo Martire che Sorride” “…ad un controllo severo della moralità dei suoi abitanti da parte dei Baroni, infatti per risiedere a Biscari si richiedeva il certificato di buona condotta…tutto questo rendeva la terra e la cittadina di Biscari un posto ideale per viverci tranquillamente”. Mulini, trappeti, frantoi, dati in affitto tramite ”una pubblica gara d’asta” assicuravano un discreto lavoro a chi non ne aveva. (Contratti di enfiteusi presso l’Archivio di Stato di Modica- Fondo notarile di Biscari). Sempre don Rosario ci fa sapere che “la coltivazione della canapa, in particolare, costituiva una fonte primaria di benessere e la quantità che vi si produceva era tanta da poterla anche esportare nel continente e nell’isola di Malta. Nel feudo si avviò anche l’industria della lavorazione della canapa e con l’andar del tempo sorsero delle fabbriche tessili”. Altra fonte di ricchezza era costituita anche dagli allevamenti di bestiame. Tutto questo benessere e laboriosità della Baronia di Biscari, esempio di sviluppo economico e sociale, fu notata dalla “Gran Corte” tanto che Filippo III Re di Spagna e delle Due Sicilie per riconoscenza, “elevò alla dignità di Principato la Terra e la Baronia di Biscari che divennero così: La Nobile Terra di Biscari e lo Stato di Biscari”.

?????????????
Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share