11 Aprile 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate.Comitato per gli Stati Generali: Interrogazione di iniziativa popolare sulla gestione dell’impianto di depurazione”. Riceviamo e pubblichiamo.

2 min read

Acate (Rg), 12 aprile 2015.- Com’è noto, in data 31/07/2014 l’ARPA pose in sequestro l’impianto di depurazione comunale di c/da Canale; successivamente in data 29/08/2014 il GIP del Tribunale di Ragusa riconsegnò l’impianto al Comune con l’impegno di effettuare entro 60 giorni i necessari urgenti lavori per la salvaguardia dell’ambiente circostante. A seguito dell’impegno assunto dal Comune, il Dirigente del Nucleo Servizi Tecnici, dott. Giuseppe Piccione, in data 29/10/2014 con la propria determina n° 573 approvò l’esecuzione dei lavori proposti dai tecnici del settore, necessari a soddisfare le prescrizioni imposte al fine di preservare la salvaguardia dell’ambiente circostante, impegnando la complessiva somma di euro 33.325,59 IVA compresa. Con la determina n° 129 dell’11/03/2015 il nuovo Dirigente del Nucleo Servizi Tecnici, l’ing. Carmelo Sidoti, a seguito della segnalazione fatta dalla ditta G.O.S.T. srl, gestore dell’impianto di depurazione di c/da Canale, ha approvato la spesa di euro 19.000,00 IVA inclusa ed il conseguente affidamento dei lavori alla stessa ditta G.O.S.T. srl, gestore dell’impianto di depurazione. I lavori di che trattasi, completi di fornitura e posa in opera, così come riportato nella determina sopra citata, consistono in:

  1. N° 2 elettropompe da 1,1 KW complete di tubazioni di collegamento;
  2. N° 1 quadro elettrico di comando e controllo delle elettropompe;
  3. N° 1 contenitore in acciaio AISI 304 per alloggiamento pompe di controlavaggio;
  4. Svuotamento della vasca di sedimentazione.

Da una indagine di mercato effettuata dagli scriventi è emerso, tuttavia, che per realizzare gli interventi descritti ed autorizzati con la determina n° 129 del 11/03/2014, potrebbe bastare una cifra compresa tra 5.000,00 e 6.000,00 euro, enormemente inferiore alla somma deliberata dall’ing. Carmelo Sidoti Dirigente del Nucleo Servizi Tecnici. Pertanto, per quanto sopra, si chiede al Sindaco di voler fornire i preventivi e le caratteristiche tecniche dei materiali e dei lavori proposti dalla ditta G.O.S.T. srl, gestore dell’impianto di depurazione, ed approvati con la determina 129/2015.  Si suggerisce altresì al Presidente del Consiglio ed ai Consiglieri tutti di costituire una commissione consiliare al fine di verificare la congruità delle somme impegnate con la determina 129/2015.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share