23 Luglio 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. “Il 2021 sarà l’anno in cui Acate uscirà dal dissesto. Sarà sicuramente l’alba di una nuova era per il nostro paese”.Gli auguri di Buon Anno da parte del sindaco Di Natale e dell’amministrazione comunale.

5 min read

Redazione Due, Acate (Rg), 31 dicembre 2020.- “Il 2020 sarà ricordato come uno degli anni più infausti. Acate come del resto tutto il mondo è stata colpita pesantemente dalla pandemia, sia in termini di persone contagiate che economicamente. Molte attività commerciali sono in sofferenza e poco possono fare i ristori governativi. L’Amministrazione Comunale ha cercato di essere vicina a cittadini sia nella 1° fase della pandemia che nell’ultima. Abbiamo elargito i buoni spesa, che stiamo continuando a distribuire con molta oculatezza per evitare che vadano a persone non aventi diritto. Grazie alla donazione di alcuni imprenditori, abbiamo distribuito la spesa ai più bisognosi, abbiamo dato un contributo anche per gli affitti e ristori economici a chi ne aveva necessità, anche se le condizioni economiche del Comune hanno limitato pesantemente i fondi da destinare ai più svantaggiati. Si è cercato di contenere la diffusione del contagio pubblicando comunicati per aiutare le persone a districarsi in mezzo ai numerosi DPCM emanati dal governo e ad indicare i comportamenti virtuosi necessari e nell’ultimo periodo abbiamo voluto e organizzato i drive-in per effettuare gli screening per il Coronavirus da parte del personale dell’ASP di Ragusa, che ringraziamo per la collaborazione. Abbiamo dovuto condividere con la Presidenza della Regione Sicilia l’istituzione della Zona Rossa ad Acate proprio per evitare il diffondersi del virus in una fase in cui i positivi ad Acate continuavano a crescere in modo esponenziale. Abbiamo ottenuto un raffreddamento della crescita della curva dei contagi. Il 2020 sarà ricordato anche come quello in cui è stato bandito il servizio della raccolta dei rifiuti, dopo decenni di gestione con ordinanze sindacali. Questo permetterà un netto miglioramento del servizio e potremmo dare più risposte ai cittadini in termini di pulizia del paese. Per quanto riguarda i lavori pubblici numerosi sono i bandi a cui Acate ha partecipato: · Decreto Crescita “Contributo ai comuni per interventi di efficientemente energetico e sviluppo territoriale sostenibile”: abbiamo ottenuto € 90.000 per: Abbattimento delle barriere architettoniche del Municipio (ascensore e scivola accesso municipio) e Sostituzione dei fari del campo di calcio con luci a LED. Lavori già eseguiti. · Completamento e rimodulazione del progetto di miglioramento dell’impianto di depurazione del Comune sito in c.da Canale per un importo di € 981.000 con indizione della Conferenza di servizio in programma per 31/01/2021 per approvazione del Progetto Esecutivo dei Lavori (rinviata diverse volte dai vari Enti partecipanti a causa della pandemia). · Strada Caltagirone Mare – Lavori di manutenzione per la messa in sicurezza delle SR27, SSPP 87 e 90 attuata tramite convenzione tra il Comune di Acate e il Libero Consorzio Comunale di Ragusa. Importo di € 950.000 finanziato dalla Regione. Di recente è stata approvato la variante per la realizzazione di una rotatoria per ulteriori € 150.000 circa. · Legge di Bilancio 2020: “Messa in sicurezza ed efficientemente energetico sul Serbatoio Civico ed il prospetto del Palazzo Comunale” per un importo di € 90.000. L’intervento già iniziato e che sarà completato nelle prime settimane del 2021 ha già previsto la sostituzioni di alcune saracinesche all’interno del Serbatoio, ormai usurate da decenni di incuria, il rifacimento della copertura del Serbatoio e della scala. Subito dopo le festività di fine anno si interverrà su altre strutture della rete idrica cittadina. Con questo intervento la rete idrica di Acate verrà divisa in 4 settori e questo permetterà di distribuire l’acqua in modo uniforme, risolvendo le criticità riscontrate in alcune aree del paese. L’intervento sulla facciata del Palazzo Civico è stato completato ed ha comportato il rifacimento del rivestimento dei balconi e dei pilastri e la riqualificazione della facciata. · Progetto PON Legalità: “Coltiviamo la legalità e contrastiamo il caporalato”. Siamo stati ammessi al finanziamento di € 1.800.000 per “Interventi per l’ospitalità dei lavoratori stagionali ed il contrasto al fenomeno del caporalato” che prevede la ristrutturazione dell’ ex macello, del mattatoio comunale e di porzione dell’Istituto Sacro Cuore. · Partenariato tra il Comune di Acate e CISS/Cooperazione Internazionale Sud Sud del progetto “Hub Rurali Educativi” che ha portato al finanziamento dei lavori, che inizieranno nei primi mesi del 2021, per la Ristrutturazione e la Manutenzione Straordinaria di porzione dell’immobile dell’ex Convento del Sacro Cuore di proprietà del Comune di Acate. Sempre in partenariato con il CISS abbiamo aderito alla proposta progettuale “ RURAL CHILD PROTECTION HUBS in the povertybelts of SouthEast Sicily and North- East Romania”tesa a prevenire e a combattere la violenza contro i bambini attraverso percorsi di formazione, educazione e supporto psico-sociale rivolti in particolare alla popolazione straniera stanziata nella c.d. fascia trasformata del territorio di Acate. · Inizio progetto relativo ai servizi sociali RI-BELLI in partenariato con altri Enti. Il progetto promuove il riscatto sociale e la riscoperta della bellezza nelle aree degradate della Provincia di Ragusa in cui i minori sperimentano incuria, ghettizzazione, sfruttamento di tipo lavorativo e sessuale, abbandono. · Partecipazione a WiFi Italia e WiFi Europa per il potenziamento del segnale wifi nelle piazze e nelle scuole di Acate. · Finanziamento di € 20.000 per l’affitto di locali da adibire ad aule scolastiche e € 48.000 per i lavori di adeguamento di tali locali. Il Comune ha già individuato da qualche mese i locali e la ditta che effettuerà i lavori. Finanziamento di ulteriori € 70.000 per l’adattamento delle aule e degli spazi scolastici alle esigente dettate dall’emergenza Covid. · Rifacimento di tratti urbani della rete fognaria e della rete idrica. · CCR ( Centro Comunale di Raccolta): ammissione al finanziamento per un importo complessivo di € 999.957,51 per la costruzione di un Centro Comunale di Raccolta nel comune di Acate. · Partecipazione al bando “Sport e periferie” per la richiesta di un finanziamento di circa € 700.000 per rifacimento del campo di calcio e realizzazione di alcuni campi di Padel. · Affidamento dell’incarico alla ditta Evergreen per la manutenzione del verde pubblico. · Sostituzione della ditta che si occupa della gestione del depuratore, con netto miglioramento della qualità delle acque che fuoriescono dall’impianto. · Progetto di messa in sicurezza e ristrutturazione del Castello dei Principi di Biscari per un importo di circa € 1.200.000: siamo stati inseriti tra i progetti finanziabili e siamo in attesa del decreto. Il 2021 sarà l’anno in cui Acate uscirà dal dissesto. Sarà sicuramente l’alba di una nuova era per il nostro paese. Sarà finalmente possibile programmare il bilancio e si inizierà l’iter per abbassare tutte le aliquote tributarie che per l’avvento del dissesto erano state portate al massimo. In programma per l’anno nuovo c’è un progetto di finanza che permetterà di rendere più efficiente l’illuminazione pubblica di Acate con la sostituzione dei corpi illuminanti con lampade a basso consumo di energia, la sostituzione di molti pali della luce ormai fatiscenti e soprattutto l’affidamento del servizio di manutenzione alla ditta che si aggiudicherà la gara. Nostro impegno sarà anche quello di servire zone periferiche del paese che attualmente non sono provviste di illuminazione pubblica. Nel cimitero stiamo predisponendo una gara per il ripristino dell’illuminazione e delle lampade votive. Continueremo nell’anno che verrà la distribuzione dei buoni spesa agli aventi diritto per portare una luce di speranza a chi soffre economicamente. Nessuno verrà lasciato indietro. Con l’occasione auguriamo a tutta la cittadinanza un felice 2021”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share