3 Settembre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Il Covid e la vita a “singhiozzo”. Di don Mario Cascone parroco di Acate.

2 min read

Redazione Due, Acate (Rg), 24 gennaio 2021.- “Il passaggio a “singhiozzo” dalla zona gialla a quella arancione o a quella rossa si ripercuote inevitabilmente sulle attività pastorali delle nostre parrocchie e di tutte le realtà ecclesiali. In zona gialla o arancione infatti sono consentite le riunioni in presenza dei gruppi (sia pure con tutte le precauzioni) e le catechesi, mentre in zona rossa di fatto si possono celebrare solo le Messe. Di conseguenza le nostre comunità cristiane stanno vivendo a “singhiozzo”, perché una settimana possono contare sull’adorazione eucaristica comunitaria o sulla lectio divina, la settimana successiva devono limitarsi a venire in chiesa solo per la Messa. Vero è che si possono fare alcune attività on line, ma è anche vero che non è la stessa cosa farle in presenza e farle con questa modalità a distanza. La confusione regna sovrana anche nella scuola, dove di settimana in settimana si deve capire se gli studenti possono entrare nelle classi o devono svolgere la didattica a distanza, con tutto l’aggravio psicologico che deriva da questo andazzo. A questo si aggiungano le difficoltà economiche, che stanno colpendo diversi settori, a cominciare da quelli del commercio, della ristorazione, del turismo. Alcuni sono giunti all’esasperazione e minacciano di disobbedire alle norme; altri sono veramente sull’orlo della disperazione, perché i cosiddetti “ristori” non arrivano o sono insufficienti e perché in ogni caso hanno avuto gravissime perdite economiche. È evidente che molti si stanno stancando di questo continuo singhiozzare e vorrebbero una maggiore stabilità o, quanto meno, una chiarezza nelle disposizioni, le quali peraltro sono abbastanza sibilline e casuistiche, dando adito ad interpretazioni soggettive. Si corre il pericolo del “summum ius, summa iniuria” o del formalismo legalistico, che invita ad agire secondo l’assioma del “fatta la legge, trovato l’inganno”. Il covid è anche questo! Oltre ai problemi legati alla salute e, in alcuni casi, alla stessa sopravvivenza, ci sono questi disagi derivanti dallo stress di una vita costretta a ripiegarsi nell’isolamento o a divincolarsi tra mille restrizioni, che rendono l’esistenza quotidiana difficile da portare avanti. Tempi duri per chi soffre di singhiozzo!”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share