3 Settembre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. “Il Premio Carrubba”, Edizione 2021, al dottor Luigi Denaro..

5 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 28 luglio 2021.- “Premio Gabriele Carrubba, Ottava Edizione, Onorificenza al dottor Luigi Denaro, per il continuo ed appassionato impegno in cui, teatro, tradizione e cultura, riescono ad arricchire e valorizzare la citta di Acate“. Con queste parole, incise su di una artistica targa, la professoressa Maria Teresa Carrubba, ha consegnato, a nome dell’intera famiglia, sabato sera nel corso di una entusiasmante cerimonia tenutasi nella Sala Consiliare del Castello dei Principi di Biscari, l’ambito Premio Gabriele Carrubba, al dottore Luigi Denaro, medico ortopedico presso l’Ospedale  “Guzzardi” di Vittoria.  L’evento è stato istituito, per la prima volta, il 19 aprile del 2014 dalla famiglia, ed in modo particolare dalle figlie dell’illustre e compianto Direttore delle Poste, Gabriele Carrubba, Maria Teresa e Ginetta, scomparso nel mese di giugno del 2012. L’iniziativa si pone il duplice scopo di ricordare e far conoscere alle nuove generazioni la figura di questo cittadino esemplare e nel contempo  omaggiare cittadini o associazioni che con il loro operato contribuiscono alla crescita sociale, culturale e civile di Acate, sull’esempio, proprio, di Gabriele Carrubba che ha dedicato lunghissimi anni della sua vita a valorizzare la cittadina iblea, secondo i ruoli che è stato chiamato a ricoprire. La prima “personalità” cittadina a ricevere il prestigioso premio, “Gabriele Carrubba” è stata, nel 2014, la compianta maestra in pensione, Maria Iemmolo, definita, la “maestra per eccellenza”, seguita  dall’insegnante in pensione di scuola primaria, nonchè  veterano dei giornalisti locali, Pietro Mezzasalma, quindi è stata la volta del professore Antonio Cammarana. Nel 2017 il Premio è stato assegnato all’educatore e giornalista Salvatore Cultraro, nel 2018 all’ex Sindaco di Acate, avvocato Giovanni Salemi, quindi nel 2019  alla bravissima attrice Matilde Masaracchio, e lo scorso anno al community manager- grafic, Giovanni Re. “E’ nostro grande desiderio- ha  tenuto ad evidenziare la professoressa Maria Teresa, figlia del direttore Carrubba, potere encomiare coloro che si sono distinti particolarmente nel percorso della vita e che si sono impegnati in attività politiche, sociali e culturali contribuendo ad arricchire e valorizzare il nostro paese. Auspichiamo, quindi, che questi nomi associati a quello di mio padre, proprio per avere così tanto in comune con lui, rimangano nella memoria e nel ricordo di noi cittadini perché di questo si tratta”. Commoventi ed intensi ricordi del direttore Gabriele Carrubba sono stati  espressi anche dal sindaco di Acate, dottor Giovanni Di Natale, dal vice sindaco, dottor Andrea Migliore, dal presidente del Consiglio Comunale, dottor Gianfranco Ciriacono, dal reverendissimo Parroco, don Mario Cascone e dal Referente Culturale del Circolo di Conversazione di Acate, partner dell’evento, professore Giovanni Lantino. Visibilmente emozionato, considerato il suo essere schivo, discreto ed umile, il dottor Denaro  ha ringraziato i presenti e gli organizzatori del premio con la modestia che da sempre lo contraddistingue. “Un evento straordinario e significativo, quello di questa sera, finalizzato ad onorare la memoria di Gabriele Carrubba, un premio che ha un grande valore per il mio cuore- ha evidenziato, visibilmente commosso nel suo intervento il dottor Denaro , il quale ha anche ricevuto la gradita sorpresa di un commovente intervento, fuori scaletta, da parte delle tre figlie le quali ne hanno esaltato ulteriormente le doti e le qualità.  “ È con un grande senso di gratitudine che  ricevo questa sera il premio Gabriele Carrubba- ha continuato Denaro- sperando che le mie azioni, come quelle di tutti i miei predecessori, siano da stimolo all’intera cittadinanza”. Quindi il dottor Denaro ha anticipato alcune inedite scoperte storiche, sulla reale identità di San Vincenzo Martire, le cui spoglie mortali si custodiscono all’interno di una pregevole urna settecentesca, in cristallo di Boemia, presso l’omonima chiesa annessa al Castello dei Principi di Biscari. Distintosi in molteplici attività, sia locali che regionali e nazionali, eccelso studioso e ricercatore, stretto collaboratore dell’emerito e compianto parroco don Rosario Di Martino proprio nella ricostruzione della reale identità di San Vincenzo Martire, il dottor Denaro non si è contraddistinto solo per le sue doti di medico ortopedico e studioso di storia locale ma anche e soprattutto per la sua “incontenibile” passione per il teatro. Fondatore della compagnia teatrale locale “Hobby Club” il suo nome è però da sempre legato alla rappresentazione del dramma sacro del Venerdì Santo: “I Setti Parti”. Un evento magistralmente curato, prima con la compagnia Hobby Club e, successivamente con il laboratorio teatrale, “Teatro Giovani” da lui fondato. Non è mancato infine il suo impegno politico locale avendo ricoperto più volte la carica di assessore comunale alla Cultura, Turismo e Spettacolo. L’edizione 2021 del “Premio Carrubba”, è stata caratterizzata da una piacevole novità, la presenza, su invito dell’amministrazione comunale di Acate, dell’Ente Poste Italiane, la quale oltre ad allestire un gazebo all’ingresso della Sala Consiliare, ha voluto omaggiare il compianto, “Direttore” Gabriele Carrubba con l’ufficializzazione di un timbro postale speciale in suo onore, come evidenziato nel suo intervento dal  dottor Salvatore Matteo Favara, responsabile, commerciale e filatelico per l’Area di Siracusa, Ragusa, Caltanissetta ed Enna, di Poste Italiane. Delle antiche cartoline su Acate, messe gentilmente a disposizione dal vicesindaco Migliore, sono state pertanto affrancate  e timbrate con lo speciale annullo, per i numerosi cittadini presenti. Quindi altri due prestigiosi interventi, hanno voluto delineare ulteriormente, la figura del premiato: il primo da parte del Priore, dottor Salvatore Geraci, Preside dell’Ordine  Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme- Luogotenenza per Italia- Sicilia- Sezione di Siracusa. Ordine di cui fa parte anche il dottor Denaro. “L’Ordine, storicamente, risulta essere il più antico degli Ordini Sacri e Militari dovendosi ricollegare all’iniziale affidamento del Santo Sepolcro  per la Sua custodia. Riordinato ed arricchito, nei secoli, di privilegi dai Sommi Pontefici, l’Ordine è sotto la  protezione della Santa Sede la quale, oltre i propri Ordini, riconosce soltanto l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme ed il Sovrano Militare Ordine di Malta”. Il secondo intervento anche questo estremamente interessante e commovente, è stato curato   del parroco della parrocchia, “Maria Santissima di Monserrato”, di Comiso, don Giuseppe Berenato, in passato sacerdote anche presso la parrocchia “San Nicolò di Bari” di Acate. Al termine della serata delle artistiche foto sono state donate ad autorità e relatori dalla bravissima fotografa dilettante, Nives Pinnavaria, figlia della professoressa Maria Teresa Carrubba. (Le foto sono del professore Pietro Mezzasalma).

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share