14 Agosto 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Il ritorno del “Corteo Storico” per la Festa di San Vincenzo. Un successo annunciato.

3 min read

Salvatore Cultraro. Acate (Rg), 16 maggio 2022.- Bilancio più che positivo quello dell’Edizione 2022 della Festa di San Vincenzo. Una festa attesa con grande ansia e gioia, considerati i due anni di pausa forzata dovuti al Covid e che sembrava essere iniziata sotto una “cattiva stella”. I festeggiamenti tradizionali erano infatti previsti per domenica 8 maggio ma una improvvisa allerta meteo aveva costretto il sindaco, il dottor Giovanni Di Natale, a rimandare di una settimana i festeggiamenti. Una scelta più che azzeccata infatti i giorni previsti per la festa sono stati realmenti caratterizzati da forti temporali che avrebbero vanificato tutti gli sforzi degli amministatori nel mettere su un programma di tutto rispetto. Quindi Festa salva grazie a questa intuitiva ed al “tempo” che ha regalato per tutti e tre i giorni dei festeggiamenti temperature estive permettendo il regolare svolgimento di tutte le manifestazioni folkloristiche. Nei giorni della Festa infatti si sono alternati sbandieratori, bande musicali, gruppi tipici siciliani, gruppi equestri e il tradizionale “Corteo Storico”. Una manifestazione il cui ritorno era atteso da tutta la cittadinanza. Si tratta infatti della rievocazione con figuranti in abiti settecenteschi del prelevamento del Corpo del Santo Martire Vincenzo dal porto di Scoglitti, dove era giunto con una nave da Roma, fino a Biscari, antico nome di Acate. Un corteo composto dal Principe di Biscari, da nobili e cavalieri. Ed infatti oltre al Corteo Storico, a rendere più spettacolare e reale il tutto, sul Corso Indipendenza ha sfilato, su di un carro trainato da uno splendido cavallo, una artistica Urna con all’interno il Corpo in carta pesta del Santo Martire, realizzata con estrema bravura e precisione, tanto da essere scambiata da qualcuno con quella vera, dal Maestro d’Arte, Saro Morando, non nuovo a simili realizzazioni, aiutato dai componenti dell’Associazione, “I Cavalieri di Biscari” i quali hanno anche scortato l’urna in sella ai loro bellissimi cavalli. Un mix di Storia e Folklore che ha quindi entusiasmato la moltitudine di spettatori presenti nel corso delle tre giornate. Il ritorno del “Corteo Storico” ha suscitato una grande gioia in tutti gli acatesi dopo i due anni di pausa forzata. “Fermato e rinato- ha dichiarato la consigliera comunale Marika Agli visibilmente commossa in una sua breve dichiarazione di ringraziamento-Dopo anni di pausa a causa dell’emergenza Covid- ha continuato- finalmente tra le vie cittadine è tornato il Corteo Storico acatese, riportando in vita gli abiti e l’ambiente settecentesco. Ci tengo a ringraziare ogni singolo acatese che ha aderito all’iniziativa del progetto e agli organizzatori che hanno permesso la rinascita del Corteo Storico, impegnandosi gratuitamente e con professionalità affinchè tutto ciò si realizzasse. Quindi un grazie speciale va a Marco Falconeri e Nives Pinnavaria ed inoltre un grazie anche a Dora Fornaro, Giuseppe Giombarresi e Marinella Cammarana”. Un grandissimo impegno, in effetti, da parte degli organizzatori Marco Falconeri e Nives Pinnavaria i quali hanno avuto pochissimo tempo a disposizione per ideare il tutto in quanto fino a febbraio-marzo ancora non si sapeva ufficialmente se si sarebbero potuti effettuare i festeggiamenti a causa dell’emergenza Covid. Un lavoro immane quindi, che ha visto il coinvolgimento di ben 55 figuranti, 40 adulti e 15 bambini, portato a buon fine magistralmente. “Sia io che Marco- ci dice Nives Pinnavaria una dei due responsabili- abbiamo voluto fortemente questo ritorno dopo anni di pausa, e non solo per il Covid, infatti il Corteo Storico era già stato eliminato dai festeggiamenti quando fu soppresso il Palio. E’ stata una vera e propria corsa contro il tempo, abbiamo dovuto cercare abiti nuovi, organizzato vari incontri e prove e poi siamo stati molto attenti nel curare i dettagli. Abbiamo portato anche delle novità rispetto al passato ma la vera e propria sorpresa è stata la realizzazione del gonfalone con la scritta: Corteo Storico Città di Acate. L’ottima riuscita della nostra iniziativa è stata anche possibile grazie all’impegno dei ragazzi, delle famiglie, di alcuni sponsor e del nostro sindaco il dottor Di Natale”. Altra sorpresa dei festeggiamenti: l’esibizione canora della nota artista Orietta Berti la quale ha letteralmente riempito, sabato sera, Piazza Libertà coinvolgendo, grazie ad una “intuitiva scenografia”, nel suo concerto anche tantissimi giovani. Incantevole, infine, lo spettacolo piromusicale:”Momenti di Storia” a cura del gruppo Teatro Giovani di Acate, diretto dal dottor Luigi Denaro, realizzato davanti la facciata settecentesca dell’artistico castello dei Principi di Biscari.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share