12 Aprile 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Movimento 5 Stelle: “Acate Zona Gialla”. Riceviamo e pubblichiamo.

3 min read

Redazione Due, Acate (Rg), 4 dicembre 2020.- “A mezzanotte di ieri è scaduta l’ordinanza con cui il presidente Musumeci aveva dichiarato Acate (insieme a Vittoria e Comiso) zona rossa. Questo vuol dire che da oggi siamo in zona gialla, come il resto della Sicilia. Abbiamo aspettato a dare questa notizia perchè eravamo certi che il sindaco avrebbe informato la cittadinanza, e invece anche questa volta l’Amministrazione conferma la sua incapacità a dialogare con i cittadini. Di seguito una sintesi delle regole in vigore da oggi.

– Spostamenti

Nell’area gialla è consentito spostarsi dalle 5 alle 22 senza necessità di motivare lo spostamento. Dalle 22 alle 5 sono vietati tutti gli spostamenti, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Dalle 22 alle 5, si deve, quindi, essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autocertificazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia statali e locali. Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

– Ristoranti, bar e pasticcerie

Nell’area gialla, i ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti con possibilità di consumo all’interno dalle 5 alle 18. Dalle 5 alle 22 è consentita anche la vendita da asporto. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Nelle aree o negli orari in cui è sospeso il consumo di cibi e bevande all’interno dei locali, l’ingresso e la permanenza negli stessi da parte dei clienti sono consentiti esclusivamente per il tempo strettamente necessario ad acquistare i prodotti per asporto.

– Attività commerciali

Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati, ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole.

– Piscine, palestre, sport

Le attività di palestre e piscine sono sospese. È consentito recarsi presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, dell’area gialla, per svolgere esclusivamente all’aperto l’attività sportiva di base, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento. Vietato lo sport da contatto. Tuttavia, è consentito svolgere all’aperto e a livello individuale i relativi allenamenti e le attività individuate, nonché gli allenamenti per sport di squadra, che potranno svolgersi in forma individuale, all’aperto e nel rispetto del distanziamento.

– Fiere, funzioni e riunioni

Le manifestazioni, anche a carattere commerciale di natura fieristica, come nel caso dei cosiddetti mercatini di Natale, ma realizzate fuori dell’ordinaria attività commerciale in spazi dedicati ad attività stabile o periodica di mercato, sono da assimilare alle fiere e sono quindi vietate. Le funzioni religiose con la partecipazione di persone si possono svolgere, purché nel rispetto dei protocolli sottoscritti dal Governo con le rispettive confessioni.

– Mascherine

Le mascherine devono essere obbligatoriamente indossate sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione

L’obbligo non è previsto:

– per bambini sotto i 6 anni di età;

– per persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina;

– mentre si effettua l’attività sportiva;

– mentre si mangia o si beve, nei luoghi e negli orari in cui è consentito;

– quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi”.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share