20 Novembre 2020

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Movimento 5 Stelle.Considerazioni sulle nuove restrizioni:” come opposizione vogliamo dare un segnale di unità”.

2 min read

Redazione Due, Acate (Rg), 20 novembre 2020.-  “Tutti sappiamo che la decisione di istituire la Zona Rossa nel territorio di Acate rischia di avere conseguenze dolorose, non solo da un punto di vista economico, ma anche sociale. Si tratta senza dubbio di una scelta difficile e impopolare e, come tale, facile preda di sciacallaggio politico. Leggendo l’ordinanza del Presidente Musumeci apprendiamo che, fra le altre cose, si è tenuto conto:

– dell’aumento del numero dei contagi nei distretti di Vittoria, Ragusa e Modica, aumento ben maggiore rispetto ai livelli regionale e nazionale;

– delle richieste dei sindaci dei comuni già dichiarati zone rosse (nel nostro caso Vittoria) di adottare misure più restrittive per fronteggiare la gravità della situazione;

– del parere dei sindaci interessati, quindi anche del nostro.

Ora, in qualità di gruppo di opposizione consiliare, abbiamo diverse ragioni di contrapposizione nei confronti del sindaco e della sua giunta, a cominciare dalla pessima comunicazione istituzionale. Tuttavia, per quanto riguarda questa vicenda della Zona Rossa, riteniamo che non sia stata fatta una scelta sbagliata. Come avevamo già anticipato ieri, le maggiori restrizioni si rendono necessarie alla luce degli stretti legami economici e sociali con il territorio di Vittoria (ma anche con quello di Comiso). Senza contare il fatto che il nostro principale riferimento sanitario è l’ospedale di Vittoria. In questi casi, tra la cautela e l’imprudenza, è meglio scegliere la prima, perchè la posta in gioco è troppo alta. Fermo restando che pretendiamo un controllo ben più serrato e rigoroso rispetto a quello che abbiamo visto finora, vogliamo dare un segnale di unità: non ci uniamo ai ricercatori seriali di capri espiatori, nè agli affamati di like. Ora più che mai è necessario ricordarci che siamo una comunità, e non una somma di singoli”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share