2 Settembre 2021

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Ottava edizione del “Premio Gabriele Carrubba”, al dottore Luigi Denaro.

4 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 19 luglio 2021.- Ottava edizione del “Premio Gabriele Carrubba”, sabato 24 luglio alle ore 18,30 presso la Sala Consiliare del Comune di Acate. L’evento è stato istituito nel 2014 dalla famiglia, ed in modo particolare dalle figlie Maria Teresa e Ginetta, dell’illustre e compianto concittadino, il Direttore delle Poste, Gabriele Carrubba, scomparso nel mese di giugno del 2012. L’iniziativa si pone il duplice scopo di ricordare e far conoscere alle nuove generazioni la figura di questo cittadino esemplare e nel contempo omaggiare cittadini o associazioni che con il loro operato contribuiscono alla crescita sociale, culturale e civile del nostro paese sull’esempio, proprio, di Gabriele Carrubba che ha dedicato lunghissimi anni della sua vita a valorizzare Acate, secondo i ruoli che è stato chiamato a ricoprire. Il direttore Gabriele Carrubba, per le sue competenze professionali e per la sua, quasi unica, capacità di dialogo, ha rappresentato per Acate e per gli acatesi sempre un valido punto di riferimento. Indimenticabile il suo costante impegno che spaziava a trecentosessanta gradi, dalle attività sociali, culturali e religiose a quelle politico-amministrative. In passato fu più volte consigliere comunale dell’allora Partito Socialista ricoprendo cariche amministrative di assessore, vice sindaco e nel 1994 presidente del Consiglio Comunale durante l’amministrazione Masaracchio. Negli anni ‘70 del secolo scorso diede il suo valido contributo, quale assessore alla Cultura, per la realizzazione di  opere importanti per la nostra cittadina quali, la costruzione  del plesso scolastico “Carlo Addario” di Via Neghelli, l’acquisto del castello dei Principi di Biscari e la crescita culturale, gestionale ed organizzativa della Biblioteca Civica, “Enzo Maganuco”. Un vero “uomo di altri tempi”. La prima “personalità” cittadina a ricevere il prestigioso premio, “Gabriele Carrubba” è stata, nel 2014, la compianta insegnante  di scuola primaria in pensione, Maria Iemmolo, seguita nel 2015 dall’insegnante in pensione nonché giornalista, Pietro Mezzasalma quindi, nel 2016,  dal professore, filosofo e poeta, Antonio Cammarana. Nel 2017 l’onorificenza è andata  al giornalista ed educatore, Salvatore Cultraro, nel 2018 all’ ex sindaco, avvocato Giovanni Salemi; nel 2019 all’attrice Matilde Masaracchio. In quell’occasione l’amministrazione comunale di Acate ha voluto dedicare al compianto Direttore una sala del Castello, ex sede del primo Ufficio Postale. All’interno della Sala è stata collocata una artistica lapide, opera dello scultore acatese Giuseppe Marino, dove si ricorda un eroico momento bellico risalente al luglio 1943, che vide come protagonista il Direttore Carrubba. In quei giorni il giovane Gabriele svolgeva il coraggioso servizio di telegrafista ricevendo il segnale di allarme aereo e salvaguardando così l’incolumità dei suoi concittadini. Infine, lo scorso anno, il Premio è stato consegnato  al community manager- grafic, Giovanni Re, una eccellenza acatese che opera in terra marchigiana. A ricevere il Premio quest’anno sarà, invece, il dottor Luigi Denaro, medico ortopedico presso l’ospedale “Guzzardi” di Vittoria. Distintosi in molteplici attività, sia locali che regionali e nazionali, eccelso studioso e ricercatore, stretto collaboratore dell’emerito e compianto parroco don Rosario Dimartino nella ricostruzione della reale identità di San Vincenzo Martire, le cui sante spoglie si conservano nell’omonima chiesa annessa al Castello dei Principi di Biscari. Ma il dottor Denaro non si è contraddistinto solo per le sue doti di medico ortopedico e studioso di storia locale ma anche e soprattutto per la sua “incontenibile” passione per il teatro. Fondatore della compagnia teatrale locale “Hobby Club” il suo nome è però da sempre legato alla rappresentazione del dramma sacro del Venerdì Santo: “I Setti Parti”. Un evento magistralmente curato, prima con la compagnia Hobby Club e, successivamente con il laboratorio teatrale, “Teatro Giovani” da lui fondato. Non è mancato infine il suo impegno politico locale avendo ricoperto più volte la carica di assessore comunale alla Cultura, Turismo e Spettacolo. L’edizione 2021 del “Premio Carrubba”, sarà caratterizzata da una piacevole novità, la presenza, su invito dell’amministrazione comunale di Acate, dell’Ente Poste Italiane, la quale oltre ad allestire un gazebo all’ingresso della Sala Consiliare, omaggerà il compianto, “Direttore” Gabriele Carrubba con l’ufficializzazione di un timbro postale speciale in suo onore riportante la scritta: “ VIII Edizione Premio Gabriele Carrubba 24/7/1925-28/6/2012 Acate”. Nel corso della serata dedicata al “Premio” si alterneranno i saluti da parte delle autorità Civili e Religiose, quindi sarà la volta del professore Giovanni Lantino il quale nella veste di Referente Culturale del “Circolo di Conversazione”, partner dell’evento, parlerà del “Premio” e della figura del Direttore Carrubba. La prestigiosa presenza quest’anno dell’Ente Poste Italiane sarà ufficializzata dal dottor Salvatore Matteo Favara responsabile, commerciale filatelia per l’Area di Siracusa, di Poste Italiane. Subito dopo seguirà l’ufficializzazione del nome del premiato da parte della professoressa Maria Teresa Carrubba, figlia del compianto Direttore, quindi, prima dell’intervento del dottor Luigi Denaro, altri due prestigiosi interventi, finalizzati a delineare ulteriormente, la figura del premiato: il primo da parte del Priore, dottor Salvatore Geraci, Preside dell’Ordine  Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme- Luogotenenza per Italia- Sicilia- Sezione di Siracusa. “L’Ordine, storicamente, risulta essere il più antico degli Ordini Sacri e Militari dovendosi ricollegare all’iniziale affidamento del Santo Sepolcro ad un gruppo di venti “fratres” per la Sua custodia e che, all’occorrenza, avrebbero dovuto anche impugnare le armi per la Sua difesa. Successivamente, ad essi si aggiunsero i “confratres” con il compito specifico della difesa vera e propria. Riordinato ed arricchito nei secoli di privilegi dai Sommi Pontefici, per vincoli storici, giuridici e spirituali  l’Ordine è sotto la  protezione della Santa Sede. La Santa Sede, come ha più volte precisato anche a mezzo stampa, oltre i propri Ordini, riconosce soltanto l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme ed il Sovrano Militare Ordine di Malta”. Il secondo intervento sarà a cura  del parroco della parrocchia, “Maria Santissima di Monserrato”, di Comiso, don Giuseppe Berenato, in passato sacerdote anche presso la parrocchia “San Nicolò di Bari” di Acate. (Nella foto la consegna del Premio Carrubba edizione 2020).

 

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share