1 Luglio 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. Sevizie al pony rubato e soppresso: il Comune si costituirà parte civile, lo ha dichiarato il sindaco Di Natale.

2 min read

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 4 aprile 2022.- Ancora una volta Acate è assurta agli onori della cronaca, purtroppo quella brutta, per un’altro fattaccio riguardante atroci sofferenze inflitte ad animali indifesi. Dopo cani, gatti ed altro, ed essere preso di mira questa volta è stato un povero pony, seviziato da ignoti malviventi nel corso della notte tra sabato e domenica. Il povero aninale, dopo essere stato probabilmente rubato, è stato legato ad una autovettura o altro e trascinato per circa 2-3 chilometri, quindi abbandonato agonizzante sul ciglio di una strada provinciale in territorio di Acate. Inutile, per le irreversibili e numerose ferite lacero contuse e  fratture, qualsiasi tipo di soccorso, tanto da indurre i soccoritori, tra i quali il responsabile provinciale dell’OIPA, Riccardo Zingaro ed il Veterinario dell’ASP di Ragusa, prontamente accorso, a decidere di sopprimere il povero pony. “Come OIPA-ha dichiarato Zingaro sporgerò  denuncia contro ignoti. Visioneremo tutte le telecamere e gli autori di questo atroce episodio non la passeranno liscia”.  Le sevizie al povero pony hanno sconvolto tutta la comunità acatese rimasta incredula davanti alla consapevolezza che si possa arrivare a tanta atrocità e cattiveria nei confronti di un povero animale indifeso. Intanto anche se l’episodio è avvenuto in territorio di Acate si pensa che gli autori non siano acatesi, bensi provenienti da qualche comune limitrofo. Sull’accaduto è intervenuto anche il sindaco di Acate, Giovanni di Natale il quale, visibilmente scosso ed amareggiato, ha reso noto che il Comune sarebbe intenzionato a costituirsi parte civile qualora dovessero essere individuati gli autori del gesto efferato. “Uccidere un animale e farlo in questo modo- ha sottolineato il primo cittadino in una dichiarazione rilasciata all’ANSA- è da criminali. Pertanto valuteremo immediatamente con gli Uffici la possibilità di costituirci parte civile”.

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share