20 Novembre 2020

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Acate. “So perdere così come so vincere”. Comunicato del sindaco Raffo. Riceviamo e pubblichiamo.

3 min read

Redazione Due, Acate (Rg), 21 novembre 2017.- Ho partecipato con passione alle recenti Elezioni e ritengo giusto ringraziare e comunicare a tutti i cittadini le mie riflessioni su questa importante esperienza. La mia candidatura nella lista “Noi con Salvini”, frutto di una profonda riflessione e di una analisi approfondita della situazione nazionale e regionale, è stata di servizio ad un progetto che guarda lontano, partendo dal territorio vicino. La realtà sociale, economica e politica della Sicilia ci lascia poche speranze e ci porta ad un bivio: o lasciar perdere o cambiare radicalmente. Ho scelto il cambiamento e un progetto fortemente innovativo, di vera e intelligente Rivoluzione democratica, con l’obiettivo di capovolgere la piramide politica, partendo dal Territorio, dai bisogni concreti della gente. Dopo la “Caporetto” della Sicilia, con una crisi senza precedenti e con la disoccupazione alle stelle, un’Agricoltura in ginocchio, ecc. ecc. ho maturato la scelta “rivoluzionaria” di correre con altri simboli ed altri politici di “frontiera”. Vivo in mezzo alla Gente e conosco il dolore. Credo fermamente nella salvezza della Sicilia, ma ci vuole una svolta radicale. Purtroppo, come temevo, la maggioranza dei Siciliani ha preferito la fuga. E non a torto. Avanza il partito degli astenuti, del rifiuto della “Cittadinanza attiva”. E’ morta anche la speranza? Dunque, disgustare per vincere? Ad Acate parecchi politici hanno avuto successo. Sicuramente hanno fatto tantissimo per Acate e per gli Acatesi, ed è giusto che siano stati premiati. Bisogna, dunque, imparare da loro. Non serve governare senza fare debiti e pagare quelli degli altri, non fare Mutui e pagare quelli fatti da altri, combattere per prendere acqua dalla Diga e rimettere in moto un Potabilizzatore, costato quasi un Milione di Euro, per mandare nelle abitazioni acqua “accettabile”, tagliando i costi e le tasse del 50% (di cui abbiamo il Nulla Osta); rivoluzionare il sistema dei Rifiuti per combattere l’inquinamento ambientale e tagliare i costi e le tasse (di cui abbiamo il Decreto regionale); efficientamento energetico, per ridurre l’inquinamento e ridurre i costi dell’energia, ecc, ecc. Questa, pensavo, fosse la politica di servizio, ma evidentemente, mi sono sbagliato. Mi ricorda il Collegio delle Suore, “regalato” ad un privato (e ora mi cercano la casa per gli Anziani, aule per la Scuola, il pasto caldo per gli alunni, ecc, ecc). Nonostante tutto, rimarrò fedele ai miei principi etici e alla politica come servizio al popolo, con coerenza e rispetto. Lascio ad altri la carta bollata, l’odio, la politica del pugnale, la persecuzione maniacale e i salti delle quaglie. E non mi vendo per un piatto di ceci. Combatto dal podio, ma a viso aperto. Ed esco nelle strade, a fronte alta, anche quando perdo, se altri hanno lavorato più di me e meglio di me per i miei Concittadini. Auguro agli eletti un buon lavoro a favore delle nostre comunità, in un momento particolarmente triste a causa delle recenti calamità che hanno danneggiato gran parte della produzione agricola. E’ l’occasione per avvicinare il popolo e restituire credibilità alla Politica e alle Istituzioni. Noi, uomini e donne di frontiera, saremo vigili e aperti alla più ampia collaborazione, come ci impongono i tempi.

Il Sindaco
Prof. Franco Raffo

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share