7 Dicembre 2022

ITALREPORT

Quotidiano on-line

Anziani di Scoglitti chiedono aiuto.

3 min read

Vittoria. 13/04/2020
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Ricevo una segnalazione da una cara persona di Scoglitti e la invio agli organi di stampa, per dargli voce.
Conosco il Sig. Ruvio da tanto tempo, sin dagli anni delle battaglie per la Istituzione del Pte, quando, “travolto” da un impeto altruista, si è mobilitato per raccogliere migliaia di firme, a sostegno di una causa fondamentale per la sicurezza dei cittadini della Frazione. Ha girato tutta Scoglitti, porta a porta, ed è stato fondamentale per trasmettere impulso e coraggio per quella che appariva una battaglia difficile. Per più di 20 anni il Pte di Scoglitti è stato all’altezza del ruolo. Basti pensare che siamo riusciti persino ad ottenere un finanziamento della Regione per la costruzione di una struttura sanitaria, dove allocare Pte e Guardia medica. Per tanto tempo le problematiche emergenti non lo hanno fermato, nonostante in prima linea. Ci sentiamo spesso con il Sig. Ruvio, anche ora, in tempo di Coronavirus. Magari solo per scambiarci un saluto. Oggi mi ha telefonato, dal suo tono di voce ho capito subito che aveva qualcosa di importante ed urgente da dirmi.
Da qualche settimana è stato nominato Presidente del Centro Anziani di Scoglitti, un luogo di aggregazione, frequentato da circa cinquanta anziani, ovviamente, in tempi in cui è consentita la frequenza sociale. I locali del Centro sono ubicati al piano terreno dell’immobile che ospitava uffici distaccati del Comune, ora totalmente dismessi. Locali purtroppo non ristrutturati, privi di qualsivoglia intervento di manutenzione. Il Sig. Ruvio, investito dal ruolo, si è messo di buona lena e ha cercato, affrontando spese in proprio, di intervenire. Cose fatte per entusiasmo. Ora è in difficoltà. Molti degli anziani che fanno parte del Centro, adesso a casa, lamentano situazioni difficili, e in alcuni casi gravi, di sopravvivenza. Molti di loro, per la dignità che mantiene immutata la gente di una certa età, sono riottosi a dirlo, a farlo sapere, a comunicarlo. Sappiamo tutti come sono fatti i nostri anziani, il Sig. Ruvio è uno di loro, li capisce, e cerca di aiutarli. Ora lui mi chiede una mano. Come ai vecchi tempi, all’epoca delle battaglie per la Sanità, per la sicurezza a Scoglitti, per l’acqua che mancava. Si rivolge a me nella sua semplicità, come se io potessi… Mi ha detto che ha avuto un’idea, quella di regalare un pacco contenente viveri al Centro, per poi farlo arrivare “silenziosamente” a casa dei più deboli e indigenti. Nonostante sia a conoscenza che a Scoglitti diverse ed efficaci sono state le iniziative delle Associazioni caritatevoli, in primis la San Vincenzo e la Caritas, mi rendo conto che il bisogno e il disagio, sono elementi cresciuti a dismisura, purtroppo ci si alimenta giorno dopo giorno e non una volta ogni tanto.
Accolgo questa richiesta e rispondo con un appello a tutti gli amici e alle famiglie di Scoglitti.
PORTATE UN PACCO VIVERI, UN SOSTEGNO, AL CENTRO ANZIANI DI SCOGLITTI. E’ POSSIBILE E DOVEROSO INTERVENIRE.
Auspico che possa essere di supporto all’amico di sempre Sig. Ruvio e a quelle persone che lo hanno contattato. Confido nella generosità degli scoglittiesi.
Francesco Aiello

Print Friendly, PDF & Email
Please follow and like us:
Copyright ITALREPORT © All rights reserved - ItalReport è edito in Italia, iscritto nell’elenco stampa del Tribunale di Ragusa con il numero 03 del 2014 e ha come Direttore Responsabile Giovanni Di Gennaro. Per qualsiasi segnalazione, abuso o correzione di articoli contattaci: redazione@italreport.it | Newsphere by AF themes.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Follow by Email
LinkedIn
Share