Acate. “Fruit Logistica Berlino, per il sindaco Raffo: una esperienza breve ma intensa”. Nota dell’amministrazione comunale.

Redazione Due, Acate (Rg), 15 febbraio 2017.- Ha chiuso i battenti la 25.ma Edizione di “Fruit Logistica” di Berlino, la  più importante fiera dedicata all’ortofrutta e luogo di incontro dei più importanti operatori del settore. All’appuntamento non ha voluto mancare il Sindaco di Acate, Prof. Francesco Raffo, da sempre attento alle problematiche agricole locali e non.  “Con la mia presenza a Berlino- ha spiegato il primo cittadino- ho inteso mantenere l’impegno assunto con tutte le categorie del comparto agricolo. Prima a Vittoria , poi a Marina di Ginosa con i rappresentanti di quasi tutte le regioni del Sud, ora nella vetrina mondiale di Berlino: una corsa contro il tempo, non compresa da qualche sprovveduto, per portare la voce inascoltata della nostra agricoltura e dei lavoratori, ormai allo stremo; e omaggiare le nostre eccellenze. E’ stata una esperienza breve ma intensa, che mi ha permesso di confrontarmi con le più importanti realtà mondiali del settore agro-alimentare. Inoltre Berlino ha rafforzato il mio convincimento: impellente necessità di organizzarci in una Federazione delle Regioni del Sud per avere maggior peso in Europa e più forza i colossi del commercio mondiale”. “Durante il mio breve soggiorno a Berlino- continua il Sindaco Raffo- mi è ritornata alla mente una famosa frase del Cancelliere austriaco, Klemens von Metternich ( nota del 2 agosto 1847, inviata al conte Dietrichstein): “L’Italia  è una espressione geografica”. L’ esperienza berlinese mi conferma l’attualità di quel giudizio, almeno per quanto riguarda il Sud dell’Italia. Pur disponendo di imprenditori di primo livello, di prodotti di eccellenza che le altre Nazioni ci invidiano, siamo drammaticamente fermi. La prova testimoniale è data all’assenza a Berlino della politica italiana e siciliana. Eravamo presenti, infatti, solo io ed il sindaco di Vittoria. I Paesi emergenti dell’Africa, dell’Asia e del Sud America hanno fatto passi da giganti sul piano della qualità, dell’offerta e della commercializzazione ed è stato interessante il confronto con queste realtà, così come con i Mercati Riuniti di Verona. Alla luce di questa esperienza sono ancora più convinto che il Gal o il Gac o altre opportunità che l’Europa ci offre sono le strade maestre per uscire da questa drammatica insularità culturale ed economica. Bisogna puntare soprattutto sui tre temi previsti nei nostri progetti, cioè innovazioni nell’Agricoltura, salvaguardia dell’Ambiente e Turismo sostenibile, partendo dalle eccellenze che già abbiamo”. “Devo però sottolineare, con un pizzico di amarezza – conclude il Sindaco Raffo- che tutto intorno regna… il silenzio. “L’Ora legale” di Ficarra e Picone svela, nella sua drammatica comicità, la realtà amara di un Sud alla deriva, di una Pubblica Amministrazione allo sbando e dei Comuni nell’abisso finanziario. C’è bisogno di una Rivoluzione copernicana. Partiamo dall’esempio che ci viene da Berlino, dai nostri imprenditori e dai progetti  che ci portano ossigeno europe

  L’Amministrazione Comunale

Print Friendly, PDF & Email