Nasce Il Distretto Produttivo del Ficodindia di Sicilia

Si è costituito  ‘Il Distretto Produttivo del Ficodindia di Sicilia’. Il fico d’india è uno dei frutti più rappresentativi della Sicilia, si può trovare un po’ ovunque sull’isola, la sua  polpa  può essere di colore  giallo (Sulfarina), bianco (Muscaredda) o rosso (Sanguigna) e possiede  alto valore nutritivo, infatti, è ricco di acqua, zuccheri, vitamine e sostanze minerali. La superficie complessiva interessata alla coltivazione specializzata del ficodindia in Sicilia, è di circa 4000 ettari.

Il Distretto ha come obiettivo  quello di fare squadra con i quattro poli produttivi, maggiormente rappresentativi, ricadenti nella zona di Santa Maria Del Belice, Roccapalumba, San Cono e Belpasso, per fare squadra, creando le giuste sinergie per essere maggiormente competitivi sul mercato regionale e nazionale.

La filiera produttiva del ficodindia è, a livello europeo, esclusiva della Sicilia che detiene il monopolio del mercato italiano ed oltre il 90% del mercato comunitario.

Carmelo Danzì, rappresentante legale ha affermato che il l’aggregazione del Distretto produttivo è stata avviata già  il 29 luglio 2016, data in cui è stato firmato, alla presenza dell’Assessore Regionale all’Agricoltura On. A. Cracolici, il protocollo d’intesa “Sinergia” tra i sindaci dei Comuni dei quattro poli produttivi. E’ formato da circa 70 soggetti della filiera e 30 rappresentanti di enti pubblici, con lo scopo di sviluppare e rafforzare il comparto ficodindicolo Siciliano.

Print Friendly, PDF & Email