Acate. “Accordo di Programma per la gestione dei Rifiuti Speciali”. Nota dell’amministrazione comunale

Acate (Rg), 14 gennaio 2017 – Negli ultimi tempi è aumentata l’attenzione verso le problematiche ambientali e la salvaguardia della salute. A tal proposito si è tenuto a Ragusa, presso l’Ufficio tecnico della Provincia, un importante incontro per fare il punto sull’Accordo di Programma siglato fra vari Enti sul tema della gestione dei Rifiuti Speciali. Dopo un anno di lavoro, che ha visto un momento importante di confronto e condivisione anche ad Acate, presso il Castello dei Principi di Biscari, si è voluto fare un bilancio ed una discussione su eventuali e più incisive strategie da adottare sul conferimento rifiuti speciali inerti, provenienti da attività di demolizione e costruzione, presso discariche controllate.  Purtroppo, non pare che ci sia stata una larga partecipazione, anche se erano invitati tutti i Comuni firmatari dell’accordo.  Lodevole, invece, la presenza della Polizia Provinciale di Ragusa e della CNA, da sempre particolarmente sensibili alle problematiche ambientali.

L’incontro di verifica sull’Accordo di Programma ha visto ancora una volta l’immancabile presenza del Sindaco di Acate, Prof. Francesco Raffo.

“Dall’incontro- spiega il Sindaco Raffo- sono emersi, a distanza di un anno, risultati estremamente positivi. Frutto di un intenso lavoro di concertazione e di collaborazione fra Enti diversi, tutti interessati al medesimo problema. Quello che amareggia un pò è l’assenza di molti colleghi sindaci, in quanto il problema, oltre che politico- amministrativo, è soprattutto di sensibilizzazione e di organizzazione. Fare sistema in modo che si possano risolvere le problematiche ambientali a 360 gradi ed in tutte le realtà, per un completo raggiungimento dei risultati sperati”.

“I primi positivi risultati fanno ben sperare per il futuro- continua il Sindaco Raffo- A distanza di un anno, infatti, ci sono ben 371 ditte che hanno aderito all’Accordo di Programma, abbiamo otto centri di recupero in tutta la provincia, dove sono stati conferiti circa dodicimila tonnellate di rifiuti. Segno tangibile, questo, che una buona parte dei rifiuti non è stata più abbandonata lungo le strade o in aperta campagna o nelle periferie, con le ricadute negative che ciò comporta. A nome dell’Amministrazione Comunale, pertanto, ho espresso il più vivo apprezzamento per il lavoro fatto e per la creazione di questa ammirevole rete interistituzionale, a salvaguardia dell’Ambiente e della Salute e che, pertanto, si carica anche di un alto valore  pedagogico-educativo;  e, non ultimo, di ricadute economiche ed occupazionali. Ho sottolineato- conclude il primo cittadino- che bisogna continuare con questa collaborazione, che ci permetterà di risolvere, o quanto meno, ridurre i danni dell’inquinamento. Da parte mia il massimo impegno a continuare sulla stessa direzione, con lo stesso metodo, auspicando la partecipazione di tutte le Amministrazioni comunali, di tante altre imprese e di singoli cittadini, ai quali va data  l’opportunità di potere conferire anche piccole quantità negli appositi centri di raccolta”.

L’Amministrazione Comunale

Print Friendly, PDF & Email