Acate. Al via: “Ambientiamoci”. Un Progetto di Educazione alla Salute ed all’Ambiente rivolto agli alunni del Comprensivo “Puglisi”.

Redazione Due, Acate (Rg), 30 marzo 2017.- Primo incontro, presso il plesso elementare “Addario”, tra la dirigente scolastica del Comprensivo “Puglisi”, professoressa Daniela Amarù, le insegnanti che hanno aderito all’iniziativa e lo staff di esperti che gestirà il progetto, “Ambientiamoci”, coordinato dall’assessore ai Servizi Sociali, Isaura Amatucci. Il progetto, di Educazione alla Salute ed all’Ambiente, infatti, è stato voluto e proposto dall’amministrazione comunale di Acate, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, “C. Puglisi”, il quale ha prontamente assicurato la propria disponibilità, ed è rivolto ai ragazzi della Scuola Primaria e delle tre sezioni della Scuola Secondaria di Primo Grado. “La nostra proposta- ha sottolineato il sindaco Francesco Raffo- scaturisce dalla consapevolezza del ruolo primario che nella formazione dei giovani può e deve assumere l’assunzione di uno stile di vita sano, fondamentale per la prevenzione delle malattie, e dell’acquisizione dei concetti basilari di rispetto e tutela dell’Ambiente. Pertanto l’informazione è il primo strumento che l’Amministrazione Comunale di Acate  ritiene importante fornire ai giovani fin dai primi anni di vita”. “Il Progetto- ha aggiunto l’assessore ai Servizi Sociali Isaura Amatucci- si propone di sensibilizzare gli alunni  sulle tematiche alimentari ed ambientali verso uno sviluppo sostenibile, aumentando la consapevolezza del fatto che il nostro corpo interagisce costantemente con l’ambiente in un rapporto biunivoco. La correlazione fra inquinamento ambientale e alcune malattie è ormai accertata, numerosi studi epidemiologici e tossicologici indicano come causa di alcune importanti malattie l’esposizione agli agenti inquinanti presenti in ambiente. La conoscenza dei meccanismi alla base dell’interazione inquinante-uomo, pertanto, aumenta la consapevolezza della necessità di adottare azioni correttive sugli stili di vita ad oggi presi a modello”. Il progetto si avvarrà dell’apporto di figure specifiche quali esperti in problematiche ambientali, operatori dell’informazione, nutrizionisti, educatori, pedagogisti e psicologi. La presentazione ufficiale del progetto è prevista per il 10 aprile con un primo incontro, in orario scolastico, dedicato agli alunni, mentre, martedì 11 aprile ci sarà un secondo incontro, questa volta pomeridiano alle ore 16,00, rivolto ai genitori. Oltre alle attività teoriche, il progetto prevede anche alcune uscite esterne con visite al depuratore comunale per meglio comprenderne l’importanza ed il funzionamento ed ai vari centri di stoccaggio per la raccolta differenziata.

 

Print Friendly, PDF & Email