Acate. “Emergenza Rifiuti”. Nota del Movimento 5 Stelle.

Redazione Due, Acate (Rg), 10 agosto 2017.- Prima che Acate diventi un caso nazionale, bisogna contrastare con ancora più forza gli enormi errori che il sindaco Raffo sta sistematicamente commettendo sulla gestione di un enorme problema: quello dei rifiuti. Errori che il sindaco continua a fare grazie all’appoggio dell’intera giunta e, soprattutto, dei soliti 7 consiglieri che, sulla pubblica piazza, maledicono il sindaco mentre in consiglio si inchinano come dei cocchieri dinanzi al re. In questo desolante quadro politico, ci ritroviamo soli, ormai da anni, a vigilare sul nostro territorio e, finalmente, le nostre segnalazioni alle varie autorità iniziano a dare i primi frutti. Il sindaco Raffo ha dimostrato ampiamente di non riuscire a gestire gli uffici comunali, causando piuttosto la paralisi di quella che ebbe stupidamente a definire una “masseria”, figuriamoci se dovesse gestire il ciclo dei rifiuti in house, cioè utilizzando direttamente dipendenti pubblici anzichè incaricare una ditta esterna. Da quando Raffo si è insediato, Acate è una discarica a cielo aperto, mentre Marina di Acate è poco più che una terra che brucia, con diverse zone sotto sequestro. Il suo menefreghismo nella lotta agli incivili ha ridotto il paese in un far west. Mai l’inciviltà aveva toccato punti così alti! E fa rabbia ricordare quando, all’inizio della consiliatura, chiedevamo di ripristinare le telecamere e il sindaco ci snobbava arrogantemente. In un comunicato, la CGIL esprime le nostre stesse critiche e preoccupazioni sul tema della gestione dei rifiuti. E’ evidente a tutti che la raccolta dei rifiuti non sta funzionando e la differenziata, fatta in questo modo, ci sta solo facendo affogare nei nostri stessi rifiuti. Il sindaco deve avviare al più presto un nuovo bando per la gestione dei rifiuti e, nel frattempo, deve urgentemente investire tutte le risorse disponibili in video-sorveglianza. Oggi la sicurezza dei cittadini è il solo obiettivo a cui bisogna puntare: senza questo, tutto si riduce alla chiacchiera e, nel frattempo, il decoro e l’igiene di Acate vengono aggrediti impunemente. Abbiamo fatto un giro nella periferia di Acate, questa volta nella strada del canale: abbiamo trovato tonnellate di rifiuti. Diteci voi se tutto questo è ancora tollerabile.Diteci voi se è giusto che questi incivili continuino a passarla liscia.

Print Friendly, PDF & Email