In un solo anno, l’Italia è passata dal 32° al 27° posto della classifica mondiale della conoscenza dell’inglese in 63 Paesi

E’ stato pubblicato il nuovo EF English Proficiency Index 2014, l’osservatorio internazionale condotto dal leader mondiale dei corsi di lingua Education First, che dal 2007 ogni anno monitora i cambiamenti connessi alla conoscenza della lingua inglese in diversi Paesi (a oggi 63).
Come mostra il grafico rielaborato da EF Englishtown (http://www.englishtown.it/scuola-di-inglese/), l’Italia, nonostante un balzo importante nell’ultimo anno, rimane quart’ultima tra i Paesi Europei, superando la Francia per una posizione.
Occupano il podio i Paesi del Nord Europa: Danimarca, Paesi Bassi e Svezia.
I dati di EF EPI indicano che in Italia le donne conoscono meglio la lingua straniera rispetto agli uomini. Il sesso femminile ha un punteggio di 54,25 mentre gli uomini si attestano a 51,18.
La fascia di età che registra il più alto livello di proficiency è quella tra i 18 e i 34 anni, questo dimostra un forte impegno dei giovani verso la padronanza dell’inglese, mentre rimangono alte le difficoltà per le fasce di popolazione più adulta.
In generale, il trend sull’apprendimento è positivo e dal 2007 al 2013 l’Italia guadagna ben 3.75 punti.
Il miglioramento del livello di inglese rimane un obiettivo fondamentale in Italia anche per le fasce più adulte, a maggior ragione in un momento in cui sono in molti a guardare con interesse ai mercati esteri. Proprio per queste persone che hanno vite spesso molto frenetiche e che risultano più penalizzate nello sforzo di imparare una lingua straniera, una soluzione molto interessante è rappresentata dall’educazione digitale – spiega Federica Tilgher, Responsabile per l’Italia della Divisione Digitale EF Englishtown – Abbiamo rilevato che quasi il 70% dei nostri iscritti studia l’inglese online per motivazioni legate alla propria carriera o al proprio business. Un dato in forte aumento, se pensiamo che nel 2011 questo numero era il 62%“.
Le regioni italiane con la minor conoscenza dell’inglese sono Calabria e Basilicata (47.48 EF EPI) mentre la regione più preparata è la Lombardia con un indice di 56.11.
Rimane incontrastato il primo posto della città di Milano con un punteggio di 57.53 mentre Napoli, con 54.38, è la città Italiana con minor padronanza della lingua.
Sottolineiamo che la regione italiana che ha il miglior punteggio è sempre la Lombardia che è anche la regione con il maggior numero di studenti che frequentano i corsi di lingue e programmi di formazione all’estero EF e i corsi online EF Englishtown.
Il 25.9% degli studenti EF Englishtown è in Lombardia, subito seguita dal Lazio con il 21.6%.

Print Friendly, PDF & Email