Martina Iemolo: “La bellezza di essere è Non solo moda”

… di Liliana Russo

Il territorio determina la storia e la vocazione dei suoi abitanti ed è  bello sapere che una collettività, che ha in comune l’appartenenza ad una propria cultura e ad una propria tradizione storica,  sia  detentore di  un patrimonio  di  esclusiva esperienza di bellezza e  di identità  ri-scoperte, che in qualsiasi momento possono  diventare, per gli abitanti di un territorio, la spinta propulsiva in direzione di una feconda  innovazione.
Determinazione, bellezza, stile, eleganza, fascino e grande professionalità organizzativa sono stati gli ingredienti  che hanno contraddistinto l’impegno della giovane audace Martina Iemolo, ex modella e titolare della Style Agency, che, scegliendo di trasformare  una passione in professione, ha deciso di intraprendere un cammino improntato sullo sviluppo di iniziative poste in essere attraverso menti creative, la creazione di sinergie e la collaborazione con numerose  realtà territoriali: enti pubblici e privati, associazioni, accademie, collettivi artistici ed istituti di formazione.   Martina Iemolo, attraverso  la sua attività, ha dimostrato che, anche con poche risorse e con l’ uso strategico delle stesse, è possibile  creare progetti importanti e di rilievo per la crescita di un territorio, la crescita sociale e umanitaria, la promozione e lo scambio interculturale, agevolando, mediante le iniziative organizzate, non solo  la fiducia nei giovani ad investire nel proprio territorio, ma  anche la credibilità di talenti ed  emergenti alla ricerca di un’ opportunità per esprimersi.
Nell’ambito della moda l’impegno profuso si è rivolto in particolare alle giovani aspirante modelle, a designer e stilisti e alle loro necessità, creando momenti di visibilità e incontri, al fine di fornire loro un trampolino di lancio. Tra le iniziative organizzate dalla Style Agency, che si sono confermati dei format di successo, sono stati il Concorso Nazionale “Miss Reginetta D’Italia”, ideato da Devis  Paganelli  e Il Concorso Nazionale “Bimbo Vip” di Giuseppe Messina (Ricordiamo che le finali regionali dei due concorsi sono state svolte al Porto Turistico a Marina di Ragusa).  Due  kermesse  che hanno avuto come slogan “La bellezza di essere” attraverso il talento, il fascino,  la personalità e  la capacità di comunicare e dare “voce” al proprio corpo e ad ogni singolo movimento.
Due manifestazioni di cui, Martina Iemolo, talent scout per la provincia di Ragusa e di Siracusa, ha curato magistralmente le selezioni siciliane, e che, su disposizione della direzione nazionale del concorso di Miss Reginetta d’Italia, si è occupata delle coreografie ufficiali nel corso della finale nazionale di Rimini.
Ospite d’onore, nonché madrina delle tappe siciliane, Nadia Massari, la giovane Miss ragusana che, alla finale nazionale di Miss Reginetta d’Italia, tenutasi il 13 settembre dello scorso anno, al Gabicce Mare di Rimini, si è aggiudicata la fascia di “Miss Reginetta In Smile 2014”.

[Best_Wordpress_Gallery id=”16″ gal_title=”MISS REGINETTA 2015″]

Ospiti di eccezione della finale regionale, di Miss Reginetta d’Italia la pianista compositrice pluripremiata, Giuseppina
Torre, la rappresentante della presidenza nazionale FITeL Daniela Sangiorgio, il presidente della Youpolis Sicilia, Simone Digrandi ed il regista Walter Manfrè i quali, guidati dai dialoghi di Liliana Russo, sono intervenuti sul tema della bellezza nel suo significato più ampio, “strumento non solo di valorizzazione, promozione del
territorio e della sua estensione, come nel caso di Giuseppina Torre  che esporta e immortala la vita attraverso l’arte facendo conoscere la bellezza della musica nel mondo”, ma anche “come incipit per trasformare una passione in professione , come ha  ribadito più volte Simone Digrandi,  traducendo la creatività in azione, vita presente e futura per ogni giovane.  Fare bellezza vuol dire, fare luce sulla vita futura” .

Sul concetto  di vita , si è soffermata anche Daniela Sangiorgio, ritenendola, “la più  grande bellezza da custodire e tutelare come valore inestimabile, trasformando la qualità della nostra in abitudine e attitudine fino a riconoscerne l’eccellenza. Una nota di merito – continua Daniela Sangiorgio – a tutte le manifestazioni che  valorizzano le splendide cornici del nostro patrimonio ambientale e architettonico, riservando ai  nostri luoghi un ‘opportunità di irrepetibile visibilità.”
Cinque le ragazze siciliane che, il 17 Agosto 2015, presso il Porto Turistico, hanno ottenuto il passaggio e il sogno  di ambire  alla corona di “ Miss Reginetta d’Italia 2015 ” :
Giusi Pagano da Carino (Palermo), Tindara Papa da Piraimo (Messina), Ginevra dal Piva da Gela (Caltanissetta) e Giorgia Brunella da Torre Nova (Messina), Maria Gloria Del Chiave (Marsala), mentre i bambini che hanno avuto  accesso alla finale nazionale di “ Bimbo Vip “, che si svolgerà presso il teatro Jolly di Palermo, il 18 dicembre 2015, e che si sono distinti nelle rispettive categorie sono:

– Categoria Ballo: Raffaele Buscema
– Categoria Canto: Alice Tizza – Chiara Speranza- Roberta Cassarino
– Categoria Moda: Giorgia Fornaro – Michela Cucuzzella – Samuel Di Stefano – Megan Giurdanella
– Categoria Recitazione: Matteo Catalano – Giuliana Termini

Nel corso della serata   “ Bimbo Vip ” lo  spazio dedicato all’importanza della formazione del bambino è stato affidato agli interventi di Giuseppe Messina, talent scout regionale e nazionale, Tiziana Bellassai, attrice e direttrice del laboratorio Kreatimondo, e Giovanna Lo Magno, medico chirurgo, specialista in medicina generale, guidati dai dialoghi di Liliana Russo, che ha formulato lo spunto su cui ancorare l’argomentazione:
“Avere affidato la vita di un bambino è una grande responsabilità,  poiché insegnare ed educare vuol dire toccare una vita per sempre” . “Una responsabilità notevole –   replica Giuseppe Messina – Noi abbiamo il delicato  compito di comprendere  ed   intuire,   per trasmettere  le informazioni indispensabili che ogni bambino deve apprendere.  I bambini hanno tanta voglia di riuscire e meritano di essere incoraggiati a scoprire il loro talento “nascosto” , questo è lo scopo del nostro lavoro”.  Tiziana Bellassai,  sullo stesso concetto, ha ribadito che “ I bambini son fonte inesauribile di energie, vanno ascoltati, formati, indirizzati, poiché i bambini di oggi saranno gli uomini e le donne di domani, e noi dobbiamo investire su di loro partendo dall’educazione,  trasmettendo loro i solidi valori morali, se vogliamo una società migliore”. A conclusione Giovanna Lo Magno è intervenuta spostando l’attenzione sull’importanza della tradizione alimentare mediterranea, come modello valido a sviluppare nel bambino un’educazione alimentare basata sulla conoscenza degli alimenti e sul rispetto dell’ambiente.

Le finali regionali delle due manifestazione  si sono rivelate il trionfo del connubio tra le diverse espressioni artistiche, della cultura, dello spettacolo in un armonico avvicendarsi  delle coreografie, curate impeccabilmente da Erica Sciortino, della conduzione, affidata a  Sebastiano Fazzina e Cinzia Fanara, del reportage, documentato magistralmente dagli scatti del fotografo ufficiale Peppe Geraci.

Miss Reginetta 2015: Il video

[embedplusvideo height=”400″ width=”600″ editlink=”http://bit.ly/1P6Oflr” standard=”http://www.youtube.com/v/N7sGbgWoaWI?fs=1″ vars=”ytid=N7sGbgWoaWI&width=600&height=400&start=&stop=&rs=w&hd=0&autoplay=0&react=1&chapters=&notes=” id=”ep7119″ /]

Print Friendly, PDF & Email