Acate. “Come l’acqua che scava la roccia” di Maria Iside Polizzi, questa sera al Castello di Acate.

Redazione Due, Acate (Rg), 9 ottobre 2015.- Ancora un evento culturale al castello dei Principi di Biscari di Acate, Questa sera, infatti, alle ore 19,00 verrà presentato il volume di Maria Iside Polizzi, “Come l’acqua che scava la roccia”. La giovanissima autrice, appena ventiduenne, originaria di Caltagirone ma residente a Piazza Armerina, studentessa di psicologia, ha coltivato sin da piccola la passione per la scrittura dando alle stampe, ancora diciannovenne, il volume che presenterà questa sera, vincitore del premio letterario “La Giara” per la Regione Sicilia.  “Come l’acqua che scava la roccia” racconta il particolare rapporto tra  Roberto, giovane barista dell’Aquila con un passato complicato alle spalle ed Alice, un’anziana giornalista che coltiva un sogno: diventare scrittrice. I due si conoscono in occasione di un’intervista alle persone colpite dal terremoto del 2009, tra cui Roberto. Tra loro sboccia una sincera amicizia che metterà in luce emozioni e segreti sepolti nel cuore del ragazzo. Incontrandosi, infatti, scoprono che non è mai troppo tardi per realizzare un sogno e che la vita, proprio quando tutto sembra perso, sta per concedere un’altra possibilità. Alice intuisce quanto la storia d’amore e dolori di Roberto sia sublime e singolare, ma ancora non sa che lei ne diverrà partecipe. E che scriverà proprio il romanzo della vita di Roberto, diventandone un personaggio.

 

Print Friendly, PDF & Email