Acate. Presentato al Castello il romanzo di Fiorenza Trovato, “Il grande amore di Clara”. Un sogno che diventa realtà.

Redazione Due, Acate (Rg), 12 gennaio 2016.- Fotografia, pittura e narrativa. Sono stati questi i tre elementi culturali che hanno caratterizzato la serata organizzata domenica 10 gennaio presso il castello dei Principi di Biscari ad Acate. Un grande evento artistico culturale la cui ideazione e minuziosa organizzazione si deve all’estro creativo del vulcanico professore Pietro Mezzasalma grazie, anche, al patrocinio dell’amministrazione comunale di Acate. Un’unica serata che ha regalato ai numerosissimi partecipanti, un insieme di forti emozioni. Alla presenza del primo cittadino di Acate, Francesco Raffo, di numerosi artisti e rappresentanti del mondo della cultura e del curatore dell’evento, Pietro Mezzasalma si è festeggiata la chiusura della riuscitissima mostra di fotografia e pittura che dal 23 dicembre dello scorso anno ha abbellito ed impreziosito le ampie sale del Piano Nobiliare dell’antico maniero. Undici gli artisti della fotografia che hanno esposto le loro opere: Tony Barbagallo, Gianni Ciancio, Guido De Lauro, Mario Marcosano, Maria Pepi, Giovanni Migliorino, Salvatore Piazzese, Giovanni Rosa, Rosario Sciveres, Kaoru Watanabe ed il compianto ed indimenticabile Sergio De Martino. Sempre nei locali del Piano Nobiliare hanno, inoltre, esposto le pittrici Teresa Giarratana, Ilka Lehmman e Kaoru Watanabe. Artisti i quali hanno voluto dare un ulteriore tocco di nobiltà culturale, ufficializzando, nel corso della serata, l’intenzione di donare alcune delle loro opere al Comune di Acate in modo che possano abbellire, in una mostra permanente, le sale del Castello. Contemporaneamente alla chiusura delle due mostre c’è stata anche la presentazione del nuovo romanzo della scrittrice acatese Fiorenza Trovato, “Il grande amore di Clara”. Un romanzo che, come evidenziato dalla stessa autrice, “spazia tra fantasia e realtà”, raccontando le vicissitudini sentimentali dell’appassionata storia d’amore tra la protagonista Clara ed il giovane Jonathan. Un meritato successo, quindi, per la giovane autrice iblea la quale ama dedicare il proprio tempo libero al disegno ed alla scrittura. E proprio dalla sua passione per la scrittura è nato il suo breve ma intenso romanzo,  “intriso di passione, desideri, delusioni ed intrighi”. “Un libro che- ha tenuto ha sottolineare il primo cittadino Raffo- rappresenta una parte importante della sapienza, una fonte di educazione e di ricchezza, spirituale”. Visibilmente commossa ed emozionata per il grande successo riscosso dal suo romanzo, l’autrice Fiorenza Trovato ha voluto ringraziare tutti i presenti ed in modo particolare gli amici che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento. “Quel giorno tanto atteso: la presentazione del mio romanzo- ha esordito la giovane autrice- é arrivato. L’emozione è indescrivibile e posso dire che non sono stata da sola in questo splendido percorso.  Ho avuto accanto persone che mi hanno aiutata, sostenuta, ma sopratutto che hanno organizzato tutto questo. Un grazie di vero cuore, quindi, a Pietro Mezzasalma ed al sindaco Francesco Raffo i quali, con la loro partecipazione, hanno reso la serata speciale. Un grazie anche la maestro Tony Barbagallo per il suo intervento. Tutto ciò ha fatto si che io possa continuare a credere ancora nel mio sogno, un sogno ormai diventato realtà grazie a tutti i presenti”. Grande amore Clara1 Grande amore Clara2 Grande amore Clara3 Grande amore Clara4

Print Friendly, PDF & Email