Acate. Visita al Castello da parte dei partecipanti al “Primo Meeting di Antroposofia” di Scoglitti.

Salvatore Cultraro, Acate (Rg), 21 agosto 2019.- Interessantissima ed imprevista visita al castello dei Principi di Biscari di Acate, nel pomeriggio di domenica 18 agosto. Una folta comitiva di turisti, infatti, provenienti da vari centri dell’Isola, guidata dalla professoressa Angela Leonardi, al termine di un meeting tenutosi a Scoglitti nel corso della mattinata, ha avuto modo di ammirare le bellezze storico architettoniche dell’antico maniero, su invito del sindaco di Acate. La comitiva, prima della visita guidata al Castello, è stata accolta nella Sala Consiliare, ubicata all’interno dell’antico edificio, dal primo cittadino, dottor Giovanni Di Natale e dalla consorte, professoressa Francesca Lauria per i saluti di benvenuto. Nel corso dei brevi interventi di saluto, due musicisti, facenti parte della comitiva, Gianna Guaiana e Pippo Barrile, hanno offerto ai presenti un breve ma piacevolissimo momento musicale. Quindi ai numerosi visitatori, sono state fornite, da uno storico locale, dettagliate informazioni sull’edificio, dalla sua fondazione, avvenuta nel 1494, alle varie fasi di ampliamento e ristrutturazione del Seicento e del Settecento; al suo utilizzo quale sede dell’ufficio postale, della caserma dei carabinieri ed altre attività nel Novecento; fino ad arrivare ai lavori di ristrutturazione del 2000 ed al suo utilizzo attuale e futuro. Una esposizione, storico-architettonica ben apprezzata dai visitatori i quali hanno ascoltato le notizie con grande attenzione. Quindi la comitiva è stata guidata nella visita dei vari ambienti del castello, seguendo un apposito percorso.  Come accennato il gruppo di turisti aveva preso parte, nel corso della mattinata, al Primo Meeting di “Antroposofia in movimento in Sicilia”, tenutosi nella frazione balneare di Scoglitti. Un interessante confronto fra educatori e biodinamici, fra scuola e agricoltura organizzato dalla professoressa Leonardi la quale ha voluto ringraziare tutti i partecipanti. “Un grazie particolare- ha tenuto a sottolineare- va a Francesco D’Agosta, collegamento prezioso con le realtà biodinamiche siciliane. La vostra musica, i vostri testi sono una fotografia autentica di questa nostra Sicilia contemporanea. Aggiungo un doveroso ringraziamento alla Madrina, nonché ideatrice dell’antroposofia in movimento,  Margarida Tavares, mia guida indispensabile nella realizzazione di questo evento, insieme a Maria Samonà. Infine un grazie speciale a Vincenzo Santiglia per avermi presentato due musicisti come Gianna Guaiana e Pippo Barrile”. L’antroposofia, in greco antico, “sapienza dell’essere umano”, è una disciplina esoterica basata sugli insegnamenti di Rudolf Steiner, che afferma, “di poter studiare, in modo scientifico e unitario, la realtà fisica e la dimensione spirituale, concependole come un’unica manifestazione divina in continua evoluzione”.

 

Print Friendly, PDF & Email