Introduzione alla storia dell’editoria letteraria italiana

Salvatore  Stornello, Acate (Rg) – L’Italia da secoli è sempre stata terra di artisti,  di scrittori e di poeti; l’ideatore del primo sonetto è  Jacopo Da Lentini,  nel 1200, appartenente alla scuola siciliana.

Per essere lanciato sul mercato un testo letterario ha bisogno di un editore, che diviene quindi, insieme allo scrittore, il protagonista indiscusso.

Tra il 1930 e il 1960, in Italia si passa da una fase artigianale   dell’editoria una fase d’industria avanzata (Ferretti, 2004). Sono innanzitutto i nomi di Arnoldo e Alberto Mondadori,  Angelo Rizzoli, Valentino Bompiani,  Giulio Einaudi,  Ugo Guanda,  Livio Garzanti,  Vito Laterza,  Giangiacomo Feltrinelli,  e più tardi l’Adelphi di Bobi Bazlen e Roberto Calasso (Ferretti, 2004).

Il giovane Arnoldo Mondadori,  figlio di un padre calzolaio analfabeta,  che impara a scrivere a cinquant’anni per poter votare il suo candidato, intraprende il mestiere di tipografo,  incoraggiato dal proprio desiderio d’emancipazione e di rivincita delle proprie origini, che culminerà più tardi  nel suo trionfo nell’editoria (Ferretti, 2004). Lo stesso Giuseppe Ungaretti, nel 1942, dopo aver firmato il contratto con la sua casa editrice, uscito dalla stanza di Mondadori afferma: “conosce la mia opera. Appena sono entrato mi ha detto: maestro,  m’illumino d’immenso” (Ferretti,  2004).

Angelo Rizzoli nasce a Milano nel 1889, lo stesso anno in cui nasce Mondadori,  viene avviato al mestiere di tipografo dopo aver frequentato il collegio dei “Martinitt” perché orfano, proprio l’assenza della figura di riferimento paterna sembrano provarlo di scelte precise per la sua vita anche se la sua voglia di riscatto è tanta.  Dirà di lui: “Io sono un uomo fortunato, la mia prima fortuna è stata d’esser nato povero” (Ferretti,  2004).

A differenza di Mondadori,  che decide subito per l’editoria dei libri, Rizzoli è per molto tempo stampatore di materiali per conto terzi, mentre nei decenni successivi diventerà imprenditore di una articolata editoria fatta di periodici e libri.


Bibliografia:
Ferretti G.C. (2004). Storia dell’editoria letteraria in Italia.  1945-2003. Einaudi.  Torino.

Print Friendly, PDF & Email