Modica. Il caffè letterario Quasimodo presenta i “Monologhi” contenuti nel libro “A me ci penso io” di Lucia Trombadore

Modica, 4 novembre 2015 – “A me ci penso io”: è questo il titolo del libro di Lucia Trombadore, che sarà presentato il prossimo 7 novembre al Palazzo della Cultura, alle ore 17,30, nel quadro dei “sabati letterari” del Caffè Letterario Quasimodo di Modica. L’autrice, poetessa e scrittrice del circolo modicano nonché Presidente della Fidapa, Sezione di Modica, ha al suo attivo già diverse pubblicazioni di poesia, narrativa e teatro, e in questa sua ultima fatica si cimenta in alcuni dialoghi che saranno illustrati da Uccio Di Maggio, docente del Liceo Scientifico “Galilei – Campailla” di Modica e dall’Editore Armando Siciliano che ha editato il volume. Ad introdurre la serata sarà il presidente del Caffè Letterario Quasimodo , Domenico Pisana, mentre la giornalista Carmen Attardi converserà con l’autrice sul senso del libro e sulla sua dinamica contenutistica e teatrale.
“In questo terzo appuntamento, afferma Domenico Pisana, entriamo nella produzione di autori del nostro territorio che con la loro creatività e intelligenza artistica contribuiscono ad animare il tessuto culturale delle nostre città. Lucia Trombadore, che opera tra Pozzallo e Modica, è sicuramente un’autrice con alle spalle esperienze letterarie consolidate e che offre ai lettori, attraverso questa ulteriore opera, un testo di genere teatrale carico di domande e di messaggi per il nostro tempo”. Lucia Trombadore ha esordito con l’opera di poesia “Doppiando il capo, passando poi alla narrativa con il romanzo “In viaggio con gli Dei” e all’ ambito teatrale con la pubblicazione di scritti drammaturgici contenuti nel libro “Virilmente” e con la messa in scena dell’atto unico “Ripristina” al Teatro Garibaldi di Modica per la regia di Giorgio Sparacino e del monologo “La confessione di Mell” per la regia di Walter Manfrè.
La serata sarà arricchita dalla lettura di passi del volume e da intermezzi musicali.

Print Friendly, PDF & Email