Presentazione del libro ”Irriverenti e libere, femminismi nel nuovo millennio”

Ragusa-Modica, 11 ottobre 2014 – Tutte “robe da donne e da femmine”. Ancora oggi, in senso dispregiativo, si continua ad etichettare il lavoro di impegno politico, culturale, sociale di milioni di donne come “cose trascurabili”, che non interessano, che non incidono sulla realtà. Non è ovviamente così. E a raccontarlo, raccogliendo le esperienze degli ultimi 15 anni di femminismo attivo, è Barbara Bonomi Romagnoli con il suo libro “Irriverenti e libere, femminismi nel nuovo millennio”. Propone le storie e le testimonianze di quell’universo colorato e multiforme, ricco di entusiasmi e contrasti, pratiche e pensieri, desideri e passioni, che non ha mai smesso di raccontare e raccontarsi. Pubblicato da Editori Internazionali Riuniti, il libro sarà presentato in provincia di Ragusa attraverso due momenti che diventeranno anche confronto libero e aperto. Sarà Singola – ristorante naturale, in via Risorgimento 88 a Modica, ad ospitare la prima presentazione in programma giovedì 16 ottobre alle ore 19. Prima dell’intervento dell’autrice ad introdurre saranno Anna Battaglia di Agedo Ragusa e Raffaella Spadola di Bauz. Il giorno dopo, venerdì 17 ottobre alle ore 18,30, il libro sarà presentato presso la libreria Flaccavento di Ragusa, in via Mario Rapisardi, 99. Introdurranno Luciana Licitra e Maria Andaloro, ideatrice di Postoccupato.org. I femminismi spesso non fanno notizia. Nell’informazione mainstream di certe cose non si parla, o lo si fa poco e male. Anche nei media indipendenti continua ad esserci una discreta resistenza culturale a dare il giusto spazio, autorevolezza e rilievo. Ed invece sono tante, tantissime, le donne che si ritrovano per discutere, elaborare proposte politiche, prefigurare pratiche di cambiamento, ripensare non solo il rapporto fra i sessi ma anche l’economia e le regole della convivenza. Singole o unite in gruppi, sparse sul territorio, reti nazionali e collettivi capaci di innovazione nel linguaggio e nelle forme della politica: dal provocatorio “La disobbedienza ha le zinne” di Assalti a-salti ai laboratori delle Acrobate, dalla scuola delle Giacche Lilla delle Sconfinate al “Manuale delle Galline Ribelli” di A/matrix, dal LadyFest alle voci che tessono Trama di Terre, dal Sexyshock di Bologna a Slavina e alla Fem Conference, dall’eterea Ella De Riva alle donne del Centro documentazione e cultura della donna di Bari e di Undesiderioincomune, dalle esperienze collettive di Sommosse, Punto G, le Lucciole, Facciamo Breccia, le TerreMutate, lo Sciopero delle donne fino a collettivi come Femminile Plurale, Smaschieramenti, le Cagne Sciolte e tante altre esperienze attive. Un libro accurato e approfondito, quello della Bonomi Romagnoli, che dà voce ai recenti femminismi in Italia, dal Duemila a oggi, attraverso racconti e cronache di donne impegnate e appassionate.

barbara bonomi romagnoli ok
Barbara Bonomi Romagnoli, l’autrice del libro
Print Friendly, PDF & Email