Vittoria, 71° anniversario della morte del vice brigadiere dei carabinieri Salvo D’Acquisto

Vittoria, 26 settembre 2014 – Ieri mattinata, in occasione del 71° Anniversario della morte del Vice Brigadiere Salvo D’Acquisto, l’Arma dei Carabinieri in servizio unitamente all’Associazione Nazionale Carabinieri ha voluto dedicare una giornata alla memoria del loro Servo di Dio.
Alle 10.30 si è svolta una celebrazione eucaristica presso la Basilica di San Giovanni Battista di Vittoria ed officiata da Padre Vittorio Pirillo, alla presenza dei Carabinieri della Compagnia di Vittoria e dei componenti delle sezioni dell’Associazione Nazionale Carabinieri del territorio della giurisdizione, delle Autorità locali, delle Forze di Polizia insistenti nella città di Vittoria, nonché di alcune scolaresche in rappresentanza dei tanti studenti della nostra città.
La cerimonia, semplice nella forma ma profonda per i valori morali, ha voluto ricordare il sacrificio del giovane Carabiniere Salvo D’Acquisto, Medaglia d’Oro al Valor Militare, fucilato barbaramente il 23 settembre 1943 in località Torre di Palidoro, Roma, a seguito di una rappresaglia nazista. Monito per tutti è la motivazione con la quale gli è stata tributata l’alta onorificenza “Esempio luminoso di altruismo, spinto fino alla suprema rinunzia della vita, sul luogo stesso del supplizio, dove, per barbara rappresaglia, era stato condotto dalle orde naziste, insieme con 22 ostaggi civili del territorio della sua stazione, pur essi innocenti, non esitava a dichiararsi unico responsabile d’un presunto attentato contro le forze armate tedesche. Affrontava così, da solo, impavido la morte, imponendosi al rispetto dei suoi stessi carnefici e scrivendo una nuova pagina indelebile di purissimo eroismo nella storia gloriosa dell’Arma”.
La memoria è stata fortemente voluta dall’Arma in servizio e dall’ANC – Sezione di Vittoria per il suo alto valore etico per i giovani vittoriesi e per l’intera comunità cittadina.

Print Friendly, PDF & Email