Vittoria. “In giro per il mondo con Intercultura” l’evento nella sede del Liceo scientifico dell’IIS Mazzini

“In giro per il mondo con Intercultura”: con questo titolo è stato chiamato l’evento che la settimana scorsa si è svolto nella sede del Liceo scientifico dell’IIS Mazzini di Vittoria. Tema del giorno è stato infatti il confronto fra culture diverse a cui mirano i programmi di mobilità studentesca promossi dall’associazione Intercultura onlus.
Giovani studenti stranieri in Italia, ospitati per una settimana da famiglie vittoriesi, hanno svolto, con i loro coetanei delle classi del liceo classico e scientifico, attività di educazione alla mondialità.
Obiettivo primario dell’associazione risulta proprio l’integrazione con il mondo della scuola per la diffusione di un progetto educativo sintetizzato nelle tre parole chiave, partenza, sfida, crescita, come valori che accompagnano il percorso di quei ragazzi che decidono di trascorrere un anno all’estero.
La giornata interculturale del Mazzini ha dato anche ampio spazio agli studenti dell’Istituto che, dopo aver partecipato a selezioni nazionali, hanno ottenuto borse di studio per il prossimo anno all’estero: Melania Angirillo (liceo linguistico) Alessandra Chiofalo, Eva Cannizzo, Carla Intanno, Maria Rosaria Oliveri (liceo scientifico), Emma Di Modica, Michele Occhipinti (liceo classico) sono infatti in procinto di partire per la Danimarca, gli Stati Uniti, l’ Irlanda, la Repubblica Dominicana.
Prestigiosa risulta inoltre la borsa di studio “Volare” vinta da Anthony Sigona (liceo classico) per un anno in Cina, in quanto sponsorizzata dall’astronauta Luca Parmitano e offerta a un ragazzo siciliano particolarmente meritevole.
La preside, prof.ssa Emma Barrera, ha sottolineato come scelte del genere, seppur difficili per l’adattamento a una nuova cultura, debbano essere incoraggiate negli studenti, perché altamente formative per la crescita della persona e lo sviluppo di capacità e competenze socio-relazionali.
Una simile esperienza è stata già vissuta con successo da due studenti del quinto anno del liceo scientifico, Dalila Occhipinti e Giovanni Piccione, rientrati la scorsa estate dopo un anno in Russia.
All’incontro ha preso parte anche l’assessore alla pubblica istruzione, Gianluca Occhipinti, che si è congratulato con i ragazzi e ha ricordato come precedenti esperienze di scambi culturali tra la città di Vittoria e Paesi esteri si siano rivelate significative per il nostro territorio. Lo scambio culturale, quindi, può essere vissuto come opportunità personale di arricchimento per il singolo studente ma anche come occasione di apertura della cultura di appartenenza verso stimoli nuovi provenienti da altre realtà.

Print Friendly, PDF & Email