Fisco. Furlan: “Necessaria una vera riforma”

Torino, 13 marzo 2015- “Per cambiare il Paese serve una vera riforma fiscale e questa la si attua cominciando ad introdurre un bonus di 1000 euro annui per tutti coloro, compresi i pensionati, che hanno un reddito lordo sotto i 40mila euro“. Lancia così da Torino, il segretario generale della Cisl, Annamaria Furlan, la Campagna di raccolta firme per una proposta di legge di iniziativa popolare “Per un fisco più giusto e più equo” ribadendo la necessità di un grande patto sociale: “Dato che il Governo ha ritenuto di non confrontarsi con il sindacato su un tema così importante – ha sottolineato Furlan – chiediamo ai cittadini una forte alleanza perché ci vuole un grande patto sociale che metta al centro sviluppo e crescita“.
Il fisco – ricorda la leader della Cisl – è una leva straordinaria non solo per creare un po’ di equità, ma anche per rilanciare i consumi e dare lavoro alle imprese“. Tra le proposte della Cisl oltre al bonus fiscale di 1000 euro “per allargare il lavoro in parte avviato con gli 80 euro del Governo ampliando la platea“, un’imposta “sulla grande ricchezza netta“, la lotta all’evasione fiscale “adottando strumenti di contrasto di interesse a partire dai servizi” ed “un deciso taglio agli sprechi“.
Un progetto per cui servirebbero 33-34 mld. “Dieci sono già in finanziaria – spiega -, il resto si recupera con una lotta vera all’evasione, allargando i settori in cui utilizzare il contrasto di interessi, e attraverso una piccola tassa sulla ricchezza, uno dei provvedimenti contenuti nel nostro progetto di legge“. E conclude: “non sarebbe male se si facesse quella spending review di cui si è tanto parlato ma fatto poco“.

Print Friendly, PDF & Email