Riforma appalti. Bellanova: “Con la clausola sociale una garanzia per l’occupazione senza precedenti”

ROMA – “Grande soddisfazione, personale e politica, per l’approvazione della clausola sociale contenuta nella delega alla riforma degli appalti, cui il Senato ha dato il via libera questa mattina. Le aziende pubbliche e private che decideranno i cambi di appalto, ovviamente con regolare bando, dovranno comunicare la decisione preventivamente alla Organizzazioni sindacali. Per le lavoratrici e i lavoratori una garanzia senza precedenti.

Una misura sulla quale insieme alle parti sociali abbiamo lavorato da tempo, convinti che fosse una imprescindibile misura di tutela della continuità occupazionale in caso di cambio d’appalto, in settori come quello dei call center – ma non solo – in questi anni esposti alla concorrenza spietata del massimo ribasso e del risparmio tutto a carico del costo del lavoro. Un impegno, che avevo annunciato in primo luogo nell’indagine conoscitiva sui call center alla Camera, e confermato in una manifestazione a Taranto – luogo simbolo delle tante vertenze che ci impegnano e impegnano i lavoratori soprattutto nel Mezzogiorno.

Ora sta alla capacità delle parti saper contrattare e saper rendere esigibili i diritti che abbiamo ulteriormente rafforzato ed ampliato”.

Così la Sottosegretaria al Lavoro Teresa Bellanova, a margine dell’approvazione definitiva al Senato della Riforma del Codice degli Appalti.

Print Friendly, PDF & Email