Adiconsum a Governo: basta accise su automobilisti che usano l’auto per andare al lavoro

Roma, 18 novembre 2014 – Basta con tassazioni dirette e indirette da parte del Governo Renzi – dichiara Pietro Giordano, Presidente nazionale di Adiconsum – Ci mancava proprio l’ennesimo aumento delle accise contenuto nell’emendamento del Governo alla Legge di Stabilità, quale clausola di salvaguardia ove l’UE non dovesse accettare l’estensione del “reverse charge” a ipermercati, supermercati e discount alimentari.
Continuando a tartassare fiscalmente i consumatori – incalza Giordano – altro che rilancio dei consumi e quindi dell’occupazione! È ora che il Governo si rivolga ai grandi evasori ed elusori fiscali e sviluppi una dura lotta alla corruzione, facendo così entrare nelle casse dello Stato le decine di miliardi che ripianerebbero il deficit di bilancio. Basta colpire le famiglie e le persone costrette a prendere l’auto non per andare a zonzo, ma per lavorare, fare i pendolari, e accompagnare i figli a scuola, visto lo stato disastroso in cui versa il trasporto pubblico urbano e ferroviario regionale.
Si taglino invece, le centinaia di municipalizzate spesso fonte di corruzione e di assunzioni clientelari – continua Giordano – le cui risorse pubbliche servono a mantenere consigli di amministrazione che tutto hanno in testa meno che far funzionare i servizi per i cittadini.

Print Friendly, PDF & Email