BANCA POPOLARE DELL’ETNA – DALLA CRISI AL RILANCIO. SALVAGUARDATI I LAVORATORI E LE LORO PROFESSIONALITA’.

 

Nella tarda serata del 22 settembre 2015, è stato raggiunto un importante accordo tra il Sindacato Autonomo Bancari FABI (sindacato maggiormente rappresentativo della categoria dei bancari), la UILCA  e la Banca Popolare dell’Etna con sede in Bronte e con sportelli a Bronte e  a Catania e la società IGEA FINANZIARIA con sede in Roma.

La Banca Popolare dell’Etna, già commissariata nel corso del 2014, incorporerà  la Società “Igea Finanziaria” con contestuale ridenominazione in IGEA BANCA S.P.A. con Sede legale a Roma e Direzione Generale a Catania.

La delegazione aziendale, composta dai signori Pasquale Roberto Santomassimo, Francesco Maiolini e Michelangelo Minnella, nel confermare la presenza della Banca nelle piazze di Bronte e di Catania,  si è impegnata a mantenere gli attuali livelli occupazionali ed anzi ad implementare gli organici con aperture di filiali su Roma, Palermo ed in seguito  su Messina.

Saranno confermati gli attuali livelli retributivi e gli inquadramenti in essere dei lavoratori di entrambe le società.

Il progetto industriale prevede anche il rilancio delle attività commerciali, nuove assunzioni, interventi formativi volti a valorizzare le competenze e le potenzialità del personale delle due società.

Il Segretario Coordinatore della FABI di Catania, Cetty Di Benedetto (nella foto), dichiara: “Siamo soddisfatti per l’importante risultato ottenuto anche in vista dell’impegno assunto dalla banca per un prossimo confronto, che inizierà nel mese di novembre, volto alla stipula del primo contratto integrativo aziendale che interesserà i lavoratori della costituenda nuova Banca”.

Print Friendly, PDF & Email