Fincantieri, Orlando scrive al ministro Guidi: “Accelerare su accordo di programma”

PALERMO – “Nel quadro della crisi economica che ha stravolto l’assetto produttivo del nostro territorio, la caratteristica navale rappresenta, per la città di Palermo, un’irrinunciabile presenza industrtiale sulla quale puntare. Sulla prospettiva più volte affermata da Fincantieri, di consolidare e qualificare la presenza sul cantiere palermitano, abbiamo condiviso un percorso che garantisse infrastrutture idonee ad agevolarne il riposizionamneto“. E’ quanto scrive il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in una missiva, sul caso Fincantieri, inviata al ministro dello Sviluppo economico, Federica Guidi, al presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta e all’assessore regionale alle Attività produttive, Linda Vancheri. “Dall’autunno del 2013 si è avviato, in sede ministeriale, un serrato confronto – prosegue Orlando – per adottare gli strumenti più appropriati per concretizzare il percorso condiviso, ovvero dotare il cantiere navale di un bacino da ottantamila tonnellate. Tale percorso non è ancora stato avviato“. “Sulla definizione dell’Accordo di programma andrebbero accelerati i tempi affinchè nulla possa impedire alla Fincantieri di assegnare al sito palermitano volumi adeguati e coerenti con i programmi annunciati“, conclude.

Print Friendly, PDF & Email