I sistemi di simulazione ferroviaria integrata Shrail nel Far East alla Indonesia Railway Conference 2017

Database & Technology Divisione SHRAIL ha partecipato alla INDONESIA RAILWAY CONFERENCE 2017 di Jakarta, prima conferenza sui trasporti ferroviari indonesiani, illustrando i simulatori per la formazione del personale operativo delle aziende di trasporto pubblico

Jakarta, 13.04.2017 – D&T SHRAIL Division ha partecipato alla INDONESIA RAILWAY CONFERENCE 2017 presentando la propria avanzata tecnologia di simulazione integrata ad un pubblico qualificato di operatori del settore dei trasporti, con la presenza dei Ministri dei trasporti e del lavoro e dei principali dirigenti delle ferrovie indonesiane.
La presentazione dal titolo An advanced simulator platform to improve performance, effectiveness, efficiency and quality levels in railway systems and transport services, tenuta da Eros Pettinelli, Area Manager Transportation di Database & Technology, ha evidenziato la completezza delle soluzioni offerte (che spaziano dai simulatori di guida ai simulatori di Interlocking fino a sofisticati sistemi per lo studio della dinamica delle folle) e il ventaglio di possibilità operative, incluso l’utilizzo integrato dei diversi simulatori per consentire la formazione congiunta di macchinisti e capistazione. “I nostri simulatori – sottolinea Eros Pettinelli – sono in uso da anni presso importanti aziende di trasporto ferroviario italiane. Godiamo di un’ottima reputazione ed è ora giunto il momento di affrontare il mercato globale. L’Indonesia ha importanti programmi di sviluppo della rete ferroviaria e la formazione del personale sarà un elemento strategico per raggiungere un risultato di alta qualità. Alla base della filosofia dei nostri sistemi di simulazione – evidenzia ancora Pettinelli – c’è l’integrabilità che consente di creare sessioni di formazione dove figure professionali differenti, come macchinisti e capistazione, interagiscono fra loro garantendo un più elevato livello di sicurezza dei sistemi di trasporto. Questa possibilità di simulare l’intero sistema ferroviario oltre che le sue componenti è stata molto apprezzata”.

Print Friendly, PDF & Email