Marchio di qualità. Vittoria Mercati e Consorzio Ortofrutta incontrano i concessionari

Vittoria, 4 dic 2014 – Vertice sul marchio di qualità questa mattina presso la sede dei Concessionari Ortofrutticoli. Incontro voluto e promosso dall’Associazione dei Concessionari, da Vittoria Mercati e dal Consorzio Ortofrutta di Vittoria. Al tavolo della presidenza, il Sindaco della città di Vittoria, l’Avv. Giuseppe Nicosia, il Presidente di Vittoria Mercati Emanuele Garrasi, il Dott. Giuseppe Sulsenti, il Presidente dell’Associazione dei Concessionari, Filippo Giombarresi, il presidente del Consorzio Ortofrutta di Vittoria, Marco Lo Bartolo ed il Comandante della Polizia Municipale, Dott. Cosimo Costa. Incontro utile e proficuo a mostrare il processo che da qui a breve porterà alla commercializzazione dei prodotti a marchio (pomodoro a grappolo, ciliegino e melanzana). Si dice soddisfatto dell’esito del vertice, il Presidente di Vittoria Mercati, Emanuele Garrasi.
Sei mesi or sono – esordisce Garrasi – abbiamo tracciato una linea capace di fungere da discriminante con il passato. Una linea che ci portò a presentare un marchio dedicato alla qualità dei nostri prodotti. A distanza di pochissimo tempo, riempiamo quel marchio di contenuti e apriamo i nostri orizzonti ad una sfida che già vede tutti i protagonisti della filiera ortofrutticoli in prima linea. Conosciamo – aggiunge – la difficoltà di questo progetto, che non vuole di certo essere velleitario. Non lo è. E’ un progetto che con positivo realismo guarda al futuro con fiducia. Il marchio di qualità Vittoria Mercati rappresenta una scommessa identitaria. Il nostro territorio – conclude – da sempre abituato a lottare, ha dalla sua una grande storia, fatta di laboriosità e di persone per bene”.
Anche per il Presidente del Consorzio Ortofrutta di Vittoria, Marco Lo Bartolo, si è trattato di un incontro altamente qualificante.
Un incontro – spiega Lo Bartolo – che auguriamo essere il primo di tanti. C’è bisogno di costruttivo confronto per puntare alla qualità. Personalmente sono oltremodo convinto che trattasi di una sfida di certo difficile ma dalla quale non si può prescindere. Abbiamo lavorato tanto in questi mesi per dare contenuti ad un marchio che vuole contraddistinguersi. Non abbiamo timore della concorrenza. Il nostro territorio deve avere il coraggio di guardare avanti e di farlo con fiducia. Oggi consegniamo allo stesso, uno strumento capace di provare a sovvertire le sorti di un territorio che negli ultimi anni piange i colpi pesanti della crisi“.

Print Friendly, PDF & Email