Nino Minardo: “Valorizziamo gli antichi mestieri e le imprese storiche”

Una proposta di legge finalizzata a sostenere e valorizzare gli antichi mestieri e le imprese storiche: negozi e locali storici che devono essere recuperati e fruiti da giovani che intendono imparare un mestiere. E’ quella presentata dall’on. Nino Minardo a tutela di quello che era un tempo uno dei punti di forza dell’economia siciliana ed iblea e che oggi invece sembra essere entrato in un tunnel senza via d’uscita. Le trasformazioni economiche e sociali, sottolinea Minardo, nonché la grave crisi economico-sociale che ci hanno colpito così pesantemente, hanno portato ad una grave crisi degli antichi mestieri. Oggi, pertanto, è importante e necessario dotare il nostro ordinamento di strumenti più incisivi per la tutela delle botteghe, delle attività storiche e tradizionali e degli antichi mestieri che possono svolgere ancora oggi un ruolo fondamentale per lo sviluppo dell’ occupazione oltre ad avere un valore  culturale e sociale. La proposta di legge,  pertanto, è finalizzata a promuovere il riconoscimento e lo sviluppo delle imprese artigiane che costituiscono un patrimonio inestimabile per il nostro territorio. La proposta di legge si compone di 9 articoli; tra questi l’art. 6 prevede la costituzione di un Fondo per la tutela e la valorizzazione degli antichi mestieri con  l’intervento dei comuni. Le risorse del Fondo concernono misure agevolative in favore dei proprietari delle mura e dei gestori delle attività concernenti gli antichi mestieri. In particolare i comuni possono prevedere contributi per l’affitto e per il restauro delle botteghe e dei locali adibiti all’ esercizio degli antichi mestieri, nonché all’applicazione di riduzioni o detrazioni dell’ imposta comunale sugli immobili. Una quota delle risorse del Fondo è destinata, altresì, al finanziamento di progetti formativi presentati dagli esercenti degli antichi mestieri e finalizzati all’erogazione di un reddito d’inserimento e alla formazione degli apprendisti. Mentre in aiuto alle giovani generazioni l’art 7 mira a delle disposizioni riguardanti il trasferimento generazionale delle imprese artigiane e l’articolo 8 prevede un prestito d’onore per i soggetti che rilevano un’ impresa artigiana. La proposta di legge pertanto, conclude Minardo, ha l’obiettivo del totale sostegno degli antichi mestieri vista l’importanza anche sociale e didattica che essi  assolvono per tramandare cultura, arti e tradizioni del nostro territorio.      

Print Friendly, PDF & Email