RISCOSSIONE SICILIA. Dal Governo via libera alle nomine ma ora si pensi al futuro

RISCOSSIONE SICILIA. Dal Governo Regionale vai libera alle nomine. Domani i sindacati incontrano Pagano.
Il Governo Regionale ieri ha varato le nuove nomine. Dalle informazioni in nostro possesso i nuovi Amministratori dovrebbero possedere i requisiti di professionalità ed onorabilità previste dalle leggi vigenti. Le nomine dovranno passare, comunque, al vaglio della prima Commissione dell’ARS e speriamo che la stessa li esami scrupolosamente ma senza cercare il pelo nell’uovo anche perché Riscossione Sicilia si ritrova priva di Amministratori da parecchi mesi.
I lavoratori attendono che al più presto abbino riconosciuti i diritti contrattuali alla stessa stregua di tutti i colleghi della nazione Italia in quanto Riscossione Sicilia non ha provveduto fino ad oggi alla sottoscrizione del nuovo Contratto Nazionale di Lavoro perché sprovvista di Amministratori.
Domattina i Sindacati incontreranno a Caltanissetta l’On. Alessandro Pagano, Vice Capogruppo della Lega alla Camera dei Deputati e componente della Commissione Finanze. All’incontro di domani seguirà nei prossimi giorni l’appuntamento con Steni di Piazza, Senatore del Movimento Cinque Stelle e componente della Commissione Finanze del Senato della Repubblica.
L’impegno dei sindacati proseguirà con incontri con gli altri Gruppi politici regionali e nazionali e ciò per dare certezze occupazionali e contrattuali ai lavoratori a cominciare dall’attuazione della legge regionale dell’agosto 2017 che prevede il passaggio delle competenze e dei lavoratori al Servizio Unico di Riscossione preso l’Agenzia delle Entrate.
Palermo,25 ottobre 2018
Carmelo Raffa

Print Friendly, PDF & Email