Bancari. Massimo Organismo Fabi approva all’unanimità ipotesi d’accordo. Ora la parola alle assemblee dei lavoratori

CONTRATTO BANCARI

COMITATO DIRETTIVO CENTRALE FABI APPROVA ALL’UNANIMITÀ IPOTESI D’ACCORDO

ORA CONTRATTO AL VAGLIO DEI LAVORATORI BANCARI, NELLE ASSEMBLEE CHE SI SVOLGERANNO FINO AL 15 GIUGNO IN TUTTA ITALIA

Dopo un lungo e approfondito dibattito, il Comitato direttivo centrale della FABI, il Parlamentino del sindacato di maggioranza dei bancari, riunito oggi a Roma, ha approvato all’unanimità l’ipotesi d’accordo sul contratto nazionale dei lavoratori del credito, firmato dalle Segreterie nazionali dei sindacati di settore lo scorso primo aprile.

Il testo dell’accordo sarà ora sottoposto al vaglio dei lavoratori, nelle assemblee che si svolgeranno in tutta Italia dai primi di maggio fino al 15 giugno.

Il nuovo contratto, valido fino al 31 dicembre 2018, prevede un aumento medio di 85 euro a regime, mantenimento dell’attuale normativa sull’area contrattuale, rafforzamento degli ammortizzatori sociali di categoria, maggiori tutele per i lavoratori esternalizzati e incentivi per l’occupazione giovanile.image

Print Friendly, PDF & Email