BANCARI SICILIANI: prosegue la valanga di sì all’ipotesi d’accordo contrattuale

BANCARI SICILIANI:  prosegue la valanga di sì all’ipotesi d’accordo contrattuale

 

Oggi si sono svolte tre assemblee dei bancari in Sicilia.

La più importante per rilevanza di presenza bancaria è stata quella di Siracusa e Provincia che grazie anche alla forte sindacalizzazione è stata molto partecipata. Senza dubbio il merito principale va attribuito al leader della Fabi, Gaetano Motta, che svolge la sua attività da molti anni come una missione che lo vede impegnato al servizio dei lavoratori 24 ore al giorno e per tutti i giorni della settimana.

I bancari di Siracusa, grazie a Tano Motta e a tutti gli altri sindacalisti hanno oggi partecipato massicciamente all’assemblea e dopo aver ascoltato la relazione puntuale di Motta e gli interventi dei rappresentanti delle altre sigle hanno espresso un  voto favorevole quasi unanime. Infatti su 350 presenti i sì sono stati 349 e un solo astenuto.

Nella giornata odierna si è svolta anche l’assemblea dei bancari di Enna con i seguenti risultati:

PRESENTI E VOTANTI N. 76 – FAVOREVOLI 74 e ASTENUTI 2

A Palermo oggi è stata la volta delle realtà bancarie minori e delle Società finanziarie che ha visto il seguente esito finale:

Presenti:  81 – Favorevoli 80 – contrari 1

A questo punto i dati riepilogativi di Palermo, in attesa delle assemblee in provincia, sono i seguenti:

Presenti             914

Favorevoli         896

Contrari                8

Astenuti              10

Il prossimo appuntamento importante riguarda quello dell’assemblea di Ragusa che si terrà giorno 28 maggio per proseguire il giorno 3 giugno  a Catania e il g. 4 giugno a Caltanissetta e a Trapani.

Print Friendly, PDF & Email