“Garanzia giovani” segue la #TradizioneSiciliana

Attivati nuovi tirocini anche nel settore conserviero di sott’oli e sott’aceti di Bontà Iblee

Vittoria, 22 giugno 2015 – “Garanzia Giovani” si fa ibleo anche nel settore conserviero nostrano. Il progetto che vuole dare nuove opportunità a giovani tra i 18 e i 29 anni si piazza bene in un territorio come quello ragusano che è uno dei fiori all’occhiello del food siciliano.
“Ripartire oggi proprio dalle tradizioni e da ciò che la Terra di Sicilia ci ha donato significa sfidare il tempo e le difficoltà del momento storico”. A parlare è Anna Maria Spatuzza, titolare dell’azienda vittoriese “Spatuzza s.r.l.” con il neo brand “ Bontà Iblee. Le conserve di Nonno Tano – 1957”, e da sempre fedele assistente del padre, Gaetano Spatuzza, nella produzione e lavorazione di conserve sott’olio e sott’aceto. Sempre più spesso i giovani anche talentuosi sono alle prese con un lavoro che non arriva mai e non hanno nemmeno la possibilità di un’esperienza formativa che possa far apprendere nuove competenze e conoscere meglio la realtà in cui vivono. “Garanzia giovani” tenta proprio di spezzare questo trend negativo per tutti quei ragazzi che non studiano e non lavorano, per offrire loro un’opportunità in più: mettersi alla prova sin dalla giovane età e formarsi in modo concreto. Ciò permette loro di accedere più facilmente al mondo lavorativo, ma anche di apprezzare ancora di più la tradizione del food siciliano.
Inoltre “Bontà Iblee” coglie l’occasione per ringraziare l’impegno del direttore del Centro per l’Impiego di Ragusa, dr. Giovanni Vindigni per aver sensibilizzato i giovani e le aziende a credere e partecipare nel progetto.

Print Friendly, PDF & Email