Lavoro. Con “adotta una tuta”, il comune di Milano promuove la cultura della sicurezza sul lavoro.

Redazione Due, Milano, 18 maggio 2015 – Milano non dimentica le morti sul lavoro e incoraggia le imprese a diffondere e promuovere attivamente la cultura della sicurezza. Ieri mattina l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università, Ricerca Cristina Tajani ha partecipato al Teatro dal Verme in rappresentanza dell’Amministrazione alla 25° giornata regionale dedicata alla vittime sul lavoro  promossa dall’Anmil, Associazione Nazione Mutilati e Invalidi del Lavoro. “Nella giornata regionale dedicata alla sicurezza sul lavoro – ha spiegato l’assessore alle Politiche per il Lavoro Cristina Tajani – Milano conferma il suo impegno nel promuovere la qualità e lo sviluppo del lavoro e delle professioni, la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori. In quest’ottica – prosegue l’assessore –  abbiamo inaugurato lo scorso 28 aprile in viale Gabriele D’Annunzio 15, il primo ‘Centro per la cultura della prevenzione nei luoghi di lavoro e di vita’ insieme a  INAIL, ASL, Direzione Territoriale del Lavoro, Vigili del Fuoco e in collaborazione con  CIIP, a cui hanno successivamente aderito le parti sociali, i sindacati confederali e categorie datoriali. Il Centro ha già avviato l’attività contraddistinguendosi come un luogo di dibattito pubblico sui temi della sicurezza a sostegno delle persone, dei lavoratori e delle imprese. Per quanto riguarda le aziende vogliamo coinvolgerle anche grazie all’iniziativa ‘Adotta un tuta. Adotta la sicurezza’ per far sì che nei prossimi anni non si assista più a decessi causati dalla scarsa attenzione alla sicurezza sul lavoro”. “In 5 anni, dal 2009 al 2013 – ha concluso l’assessore – gli infortuni sul lavoro a Milano sono diminuiti più del 29%. Il dato, fornito da Inail, supera il trend regionale lombardo che, nello stesso periodo, ha segnato una diminuzione del 16%. Positivi anche i dati del primo trimestre di quest’anno che a Milano segnano un -4,8% rispetto all’anno scorso (-5,5% in Lombardia) e quelli rispetto al cantiere EXPO in cui, secondo i dati raccolti ed elaborati da ASL, dal 2011 al 31 marzo 2015 non solo la frequenza degli infortuni è risultata alquanto inferiore agli indici provinciali del settore edile, nonché a quelli relativi ad alcune grandi opere già realizzate, ma soprattutto non si è registrato alcun infortunio mortale. Sono risultati importanti che ci indicano che la direzione è giusta e che attraverso la prevenzione è possibile migliorare ancora.” Le aziende che decideranno di aderire all’iniziativa “Adotta una tuta. Adotta la sicurezza” (una delle 100 tute da lavoro realizzate dall’artista Gianfranco Angelico Benvenuto)  si impegneranno a promuovere iniziative rivolte alla sicurezza realizzando, nel corso dell’anno, best practice, iniziative formative, eventi pubblici, campagne informative volte a sensibilizzare le persone sul tema della prevenzione e della sicurezza negli ambienti di lavoro e di vita. Le aziende partecipanti potranno posizionare le tute adottate in un luogo da loro definito e del loro libero utilizzo per proprie attività di comunicazione. Non solo, le aziende che aderiranno si impegneranno a testimoniare  e a raccontare i risultati delle azioni intraprese all’interno della giornata del workers memorial day 2016.

Print Friendly, PDF & Email