Acate. Note al Castello: una riuscitissima esperienza da riproporre a dicembre.

Redazione Due, Acate (Rg), 25 novembre 2016.-Musica, suoni, colori e soprattutto tanta allegria ed entusiasmo. Il Castello dei Principi di Biscari di Acate, divenuto ormai non solo attrazione preferita da sempre più turisti per le sue bellezze storico-architettoniche ma anche “teatro naturale” di eventi culturali, recentemente ha ospitato una lodevole ed inedita  manifestazione: “Note al Castello”,  delle vere e proprie lezioni-concerto di musica classica e leggera, organizzata dai docenti dell’Associazione, “Piccole Grandi Note”, presieduta dalla professoressa Stefania Ruta, e rivolte agli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo “C. Puglisi” di Acate, con il patrocinio dell’amministrazione comunale. Numerose scolaresche hanno avuto, così, la possibilità di assistere a vari e coinvolgenti momenti musicali offerti dagli allievi e dai docenti dell’Associazione. Le varie sale del Castello sono state, pertanto, attrezzate per ospitare, ognuna di esse, esibizioni di specifici strumenti musicali, spaziando da quelli a corda, a fiato ed a tastiera fino ad arrivare alle espressioni vocali con esibizioni di canto. “La riuscitissima manifestazione- ha sottolineato il Sindaco di Acate, Francesco Raffo- ha messo in evidenza non solo il suo valore pedagogico ma anche quello culturale. L’Amministrazione Comunale ha prontamente accolto e patrocinato l’iniziativa dell’Associazione, “Piccole Grandi Note” in quanto essa ha consentito agli alunni di utilizzare i nostri beni monumentali per attività altamente culturali. Esemplare la collaborazione interistituzionale tra Amministrazione Comunale, Scuola ed Associazione, finalizzata a migliorare il percorso formativo degli alunni,  ad implementare le conoscenze e dare l’opportunità di svolgere attività didattiche al di fuori del contesto scolastico, dove l’aula di apprendimento diventa un aula senza confini”. Pienamente soddisfatta della riuscita dell’inedita manifestazione anche la professoressa Stefania Ruta, presidente dell’Associazione  “Piccole Grandi Note”. “E’ stata una bellissima esperienza- ha tenuto ad evidenziare- la massiccia partecipazione dei ragazzi è stata per noi estremamente gratificante. Vederli così entusiasti mentre osservavano le varie esibizioni strumentali ci ha fatto comprendere, ancora di più, quanto la musica sia qualcosa di bello e coinvolgente e quanto essa sia apprezzata dai ragazzi”. “Questo evento- ha continuato la professoressa Ruta- è stato una vera e propria novità per Acate nonché la conferma dell’esistenza di tantissimi talenti, spesso disconosciuti. Ho notato, infatti, che tra i giovani acatesi c’è una predisposizione naturale alla musica che, però, spesso, non emerge nella sua interezza in quanto mancano gli stimoli necessari. Il mio intento, pertanto, è proprio quello di offrire, con la scuola di musica ospitata nei locali del Castello, grazie anche all’interessamento ed alla sensibilità dell’amministrazione comunale, la possibilità di far emergere le loro qualità musicali”. “Il successo riscosso dalla recente iniziativa- ha concluso la presidente dell’associazione- mi ha indotto ad organizzarne, sempre in collaborazione con l’amministrazione comunale, un’altra nell’immediato futuro. Il prossimo 27 dicembre, infatti, ripeteremo l’esperimento, questa volta con aggiunte ed ulteriori accorgimenti scenografici. Alle ore 18,00, sempre nei locali del Castello, come associazione organizzeremo un Concerto che vedrà l’esibizione di tutti gli allievi della scuola di musica, mentre al termine ci esibiremo i docenti unitamente all’orchestra dell’associazione. Lo scopo dell’evento sarà duplice: far venire quanti più visitatori possibile al Castello per meglio apprezzare l’antica struttura ed esaltare il valore della musica”.

 

 

Print Friendly, PDF & Email