MUSICA: Sabato sera al caffè letterario “Le Fate” di Ragusa si esibiscono i “Pupi di Surfaro”

RAGUSA- Un’anticipazione del prossimo disco nell’unica data in Sicilia di un tour che attraverserà a breve l’Italia. Sabato 16 aprile alle ore 21.00 i Pupi di Surfaro presentano a Ragusa “Il nuovo spettacolo”. Il concerto è l’ultimo appuntamento della rassegna musicale “Cafèine mon amour – l’ora della ri-creazione al gusto musicale del caffè” diretta da Carlo Muratori e promossa dal caffè letterario “Le Fate” diretto da Alina Catrinoiu. Quello di sabato sera sarà uno spettacolo che mischia la musica tradizionale siciliana con la musica moderna, come è nello stile del gruppo che, oltre ai cavalli di battaglia delle precedenti produzioni, presenterà alcune anticipazioni del nuovo disco in uscita nei prossimi mesi. Quella di Ragusa a “Le Fate” è la data zero di un tour che vedrà impegnati i Pupi di Surfaro con tappe in Liguria, Piemonte, Lazio e Toscana. E c’è già grande attesa per questo nuovo progetto che arriva dopo una pausa di qualche mese da un 2015 ricco di impegni con il “Back’U tour” che li vede di scena tra Liguria, Lombardia e Toscana, con spettacoli travolgenti in club e teatri in tutta Italia. In estate il tour è proseguito in Sicilia culminando con una doppia esibizione a Milano al cluster Biomediterraneo di Expo 2015. Nati nel 2006, i Pupi di Surfaro, fatti di “zucchero”, come i dolci “pupi di zucchero” che si regalavano per “la festa dei morti, e di “surfaro”, cioè lo zolfo amaro delle miniere nel centro della Sicilia che fino al secondo dopoguerra hanno rappresentato per pochi l’occasione di arricchirsi e per molti la sopravvivenza, fondono insieme teatro a canzone popolare, musica tradizionale a liriche di protesta. Il loro è stato un crescendo di riconoscimenti, come il premio Musica contro le Mafie 2013 con il brano “Cantu d’amuri”, una serenata d’amore alla Sicilia, “bedda chi cu la vidi si ‘nnammura”, ai siciliani onesti che sdegnano quotidianamente il malaffare e combattono la mafia “cu’ vuci grossa e cu’ tammuri”, ispirandosi a Peppino Impastato, e la candidatura nel 2014 al premio Tenco per la categoria “album dialettale” con l’album “Suttaterra”, realizzato nel 2014 sotto la guida del produttore artistico Daniele Grasso per l’etichetta catanese Dcave. Al concerto del 16 aprile i Pupi di Surfaro si presenteranno con una formazione a quattro composta da Salvatore Nocera, alla voce, tamburi, scacciapensieri; Francesco Puglisi alla fisarmonica; Roberto Tirrito al basso elettrico e cori e Pietro Amico alla batteria e cori. L’ingresso al concerto è a pagamento.

Print Friendly, PDF & Email