San Possidonio (Mo). Martedì 20 febbraio prima tappa del tour italiano di “Spira Mirabilis”. In cartellone la Sesta Sinfonia di Beethoven.

Salvatore Cultraro, San Possidonio (Mo), 19 febbraio 2018.- Grande evento musicale domani martedì 20 febbraio alle ore 21,00 presso il “Palazzurro” di San Possidonio. L’orchestra “Spira Mirabilis”, infatti, come reso noto da Roberta Bulgarelli,  assidua curatrice di eventi culturali in modo particolare presso la Biblioteca Comunale,  darà il via al proprio tour italiano proprio partendo dalla piccola cittadina della Bassa Modenese. “Per la seconda volta l’orchestra suonerà nel nostro Comune- ha tenuto a sottolineare il sindaco Rudi Accorsi- un grande evento, in collaborazione con la Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli, che siamo onorati di ospitare”. “Spira Mirabilis- spiega Francesca Piccioni, portavoce della famosissima realtà musicale- non è una vera e propria orchestra, ma un laboratorio musicale. Il numero di musicisti che la compongono può cambiare in base al repertorio scelto: può prendere la forma di un quintetto d’archi oppure quella di una grande orchestra con un coro e cantanti solisti, ma ciò che non cambia mai sono le motivazioni e l’integrità del nostro lavoro insieme. Ci troviamo quattro- cinque volte all’anno per incontrare un solo brano alla volta. Passiamo insieme molti giorni di prova sulla partitura scelta, confrontiamo le nostre opinioni, ci correggiamo a vicenda, valutiamo il nostro modo di suonare dai dettagli più minuti, trascorrendo a volte molte ore su poche battute, alla visione macroscopica della struttura del brano in questione. L’importante è che questo percorso di studio porti ad una serie di scelte nette e definite che possano rendere all’ascoltatore un’interpretazione unitaria e condivisa. Questa interpretazione collettiva sostituisce quella che darebbe il direttore d’orchestra se ci fosse. Ed è proprio alla figura del direttore che ci ispiriamo, privandocene non tanto per ribellione, quanto per desiderio di emulazione”. “La nostra sede principale- conclude la portavoce- è a Formigine, dove abbiamo da sempre trovato sostegno per il nostro progetto e un pubblico curioso ed assiduo. Da alcuni anni abbiamo instaurato anche una felice collaborazione con i comuni della Bassa che ospitano i nostri concerti e condividono calorosamente il risultato delle nostre ricerche musicali. Il 20 febbraio a San Possidonio si terrà il primo di sei concerti di un tour, realizzato anche grazie al prezioso contributo di BPER Banca, che avrà come protagonista la Sesta Sinfonia di Beethoven”.

Print Friendly, PDF & Email