“Tiempo de guitarras”: Con il “Duo Alessi – Palmeri” ha preso il via la rassegna invernale a Noto

NOTO – Le note di Bach, Brahms, ma anche Ruiz Pipò e De Falla hanno aperto ieri sera l’edizione invernale di “Tiempo de guitarras” la rassegna promossa dall’associazione “Musica & arte” con il Comune a palazzo Nicolaci a Noto. Ad esibirsi il “Duo Alessi-Palmeri”, composto da Nello Allessi e Daniele Palmeri che hanno “riscaldato” con il loro concerto questa fredda serata invernale. Una scelta ben precisa questa rassegna, come ha sottolineato Alessi, introducendo il concerto. “Quella che stiamo realizzando qui a Noto – ha detto – è un’esperienza nuova. La rassegna che organizziamo in estate, quest’anno abbiamo voluto provarla anche in inverno mantenendo invariata la formula: al mattino le masterclass dedicate ai giovani e la sera i concerti. Questa edizione vuole essere un prologo alla manifestazione di settembre”. Inoltre ieri è stata sperimentata anche una nuova formula: unire la bellezza della musica a quella dell’arte, infatti i chitarristi in questi giorni visiteranno e suoneranno nelle mostre che il Comune ha realizzato in diversi luoghi della città.

Il “Duo Alessi – Palmeri”, ha proposto da Johann Sebastian Bach “Trio Sonata BWV 525”, “Allegro moderato BWV 525”, “Adagio BWV 525”, “Allegro”, da Johannes Brahms “Thema e variationi op 18”, da Antonio Ruiz Pipò “Omaggio a Villa Lobos”, da Manuel De Falla “La vida breve”. Ad aprire il concerto è stato il giovane Alessandro Aglianò.

Stasera alle 20 spazio al duo di chitarre composto da Sergio Camelia e Ivano Tornello che presenteranno un viaggio tra Ottocento e Novecento con trascrizioni inedite. In programma “Concertante” Antoine de Lhoyer (1768-1852) Duo Concertant Op.31 n.3 I Allegro agitato; II Romance – Andante sostenuto; III Rondo – Poco vivace Mario Castelnuovo-Tedesco (1895 – 1968) da Les Guitares Bien Tempérées op.199: X Prélude et fugue en Si bémol majeur IV Prélude et fugue en Mi majeur George Gershwin (1898-1937) Three Preludes for Piano (Trascrizione per due chitarre di Sergio Camelia) I. Allegro ben ritmato e deciso; II. Andante con moto e poco rubato; III. Agitato Mario Castelnuovo-Tedesco (1895 – 1968) da Les Guitares Bien Tempérées op.199: XIII Prélude et fugue en Sol majeur VII Prélude et fugue en Do dièse mineur Johann Kaspar Mertz (1806 – 1856) Ständchen Mauro Giuliani (1781-1829) Grandi Variazioni Concertanti Op.35.

Notizie sugli interpreti

Il duo nasce nell’estate del 2012 dall’incontro dei maestri siciliani Sergio Camelia ed Ivano Tornello, con l’intento di esplorare il vasto potenziale espressivo rivelato dal dialogo fra due chitarre. Formatisi entrambi frequentando i corsi estivi dell’Accademia “Incontri col Maestro” di Imola e dell’“Accademia di Musica Pinerolo”, in duo si perfezionano con maestri quali Giampaolo Bandini e Lorenzo Micheli. Già vincitore di importanti concorsi nazionali e internazionali, nel 2015 è il primo e unico duo chitarristico ad entrare nell’albo d’oro del prestigioso Concorso di Musica da Camera “Giulio Rospigliosi” di Lamporecchio, giunto alla XXI edizione, vincendo il Primo Premio Assoluto nella sezione Duo. Il Duo è invitato regolarmente ad esibirsi all’interno di prestigiosi cartelloni nazionali e internazionali, come: Ticino Musica (2014), Società dei Concerti di Parma (2015), Amici della Musica di Pistoia (2015), Savoca Guitar Festival (2016), Ispica Classica (2017), Castelbuono Classica (2017), riscuotendo unanimi consensi di pubblico e critica. Dedicatario di opere frutto dell’interesse mostrato da compositori siciliani, quali Mario Rizzo e Carmelo Mantione, il Duo realizza pregevoli trascrizioni e vanta un vasto repertorio di opere originali per due chitarre, spaziando dalla musica barocca a quella contemporanea. Dopo l’uscita del CD bootleg “Guitar Duo Collection” (Overplay Edizioni Musicali – 2014), nel 2017 pubblica “CONCERTANTE. 19th century music for two guitars” (TRP MUSIC – 2017), felicemente recensito dalle principali riviste specializzate quali Musica, Il Fronimo, Dot.Guitar, Seicorde.

Domani sera spazio invece a Francesco Emmanuele con un concerto su Federico Moreno Torroba Suite Castellana (Fandanguillo, Arada, Danza), Miguel Llobet “Variaciones Sobre un tema de Sor op.15”, Mario Castelnuovo Tedesco “Tarantella”, Joaquin Rodrigo “Junto al Generalife”, Agustin Barrios Mangore “Una Limosna por el amor de Dios”.

A seguire Francesca Fichera con brani da Manuel M. Ponce “Por ti mi corazòn” Canzone popolare messicana, da Isaac Albèniz “Mallorca”, Francisco Tàrrega “Recuerdos de la Alhambra”, Jhoann Kaspar Mertz “Elegia”, Manuel M. Ponce “La Pajarera” Canzone popolare messicana.

Duo Camelia Tornello
Print Friendly, PDF & Email