Ragusa, interessante conferenza sul disturbo di somatizzazione

Ragusa, 24 ottobre 2014 – Il disturbo di somatizzazione è una sindrome cronica che si manifesta con sintomi somatici (cioè fisici) che non hanno cause di tipo organico, ma che sono associati ad un disagio psicologico e sociale e sono comunque tali da indurre il paziente ad assumere farmaci, a consultare medici e ad alterare il proprio stile di vita. Il termine “somatizzazione”, dunque, indica il processo che porta ad esprimere un disagio psicologico mediante la comparsa di sintomi fisici, in assenza di patologie organiche. Sono questi gli aspetti che lo psichiatra Giancarlo Tribastone del dipartimento salute mentale dell’Asp 7 ha approfondito nel corso della conferenza di apertura della nuova stagione di attività della sezione di Ragusa dell’Associazione mogli medici italiani. L’iniziativa, ospitata dalla sede dell’Ordine dei medici, ha visto la presenza di numerosi associati oltre che di semplici partecipanti che hanno voluto saperne di più sulle caratteristiche di una serie di disturbi che, soprattutto nelle nuove generazioni, sono sempre più frequenti. “Ringraziamo il dott. Tribastone – ha affermato la presidente dell’Ammi di Ragusa, Elisa Marino – perché con la consueta chiarezza e sinteticità ci ha permesso di farci una idea sulle fenomenologia di alcune patologie che meritano la massima attenzione. Questa nuova stagione è ricominciata con nuovi stimoli, con la convinzione di dovere perseguire, sino in fondo, le motivazioni per cui siamo diventate socie ammine, alla riscoperta delle origini del nostro percorso e del nostro impegno all’interno dell’associazione. Voglio ricordare che l’obiettivo primario è quello di fornire una corretta informazione sui temi di attualità scientifica e socio-sanitaria. Non dobbiamo, altresì, dimenticare che le attività dell’Ammi generano anche il desiderio di ritrovarsi a scoprire che cosa può essere un’amicizia costruttiva e collaborativa, finalizzata a ben operare nello svolgimento di specifiche tematiche mediche congeniali alla nostra associazione”. Alla iniziativa di apertura del nuovo anno sociale Ammi ha partecipato anche la sezione di Modica con la presidente Grazietta Macauda Ruta.

 

 

Print Friendly, PDF & Email