Concordia sulla Secchia. Progetto Sociale: “Concordia Insieme”. Tre incontri su Educazione Alimentare e stili di vita corretti.

Redazione Due, Concordia sulla Secchia (Mo), 28 febbraio 2017.- Prenderà il via giovedì due marzo il  progetto sociale, “Concordia Insieme”, articolato in tre incontri su educazione alimentare e stili di vita corretti. I prossimi appuntamenti sono previsti per il 16 marzo e 6 aprile dalle 18.30 alle 20.00 presso l’aula magna dell’Istituto comprensivo “Sergio “Neri” di Concordia. L’organizzazione degli incontri è stata possibile grazie al contributo della Coop Alleanza 3.0, che sostiene le iniziative di “Concordia Insieme” realizzate dalle Caritas di Vallalta e Fossa, Progetto Chernobyl Concordia-San Possidonio, San Vincenzo dè Paoli Concordia, in collaborazione con l’Associazione servizi per il volontariato di Modena, la Consulta del volontariato di Concordia, Spi CGIL e con il patrocinio del Comune di Concordia. Per aiutare i genitori con figli, verrà garantito in tutti gli incontri un servizio di baby sitter gestito dal Comitato genitori. Il tema di giovedì, 2 marzo sarà: “La famiglia mangia: bisogni di grandi e bambini”. Nel corso dell’incontro si parlerà, in modo particolare, su cosa piace e cosa fa bene ai bambini e ai grandi; quando, dove e come si mangia; porzioni o grammature ed esempi di pasti buoni per tutti. L’incontro di giovedì 16 marzo, invece, verterà su “Noi e il cibo: corpo, mente e alimenti”, con approfondimenti su: regole alimentari, convinzioni e conoscenze; come cambiare le abitudini alimentari e cibo: piaceri dei sensi. Tema conduttore dell’ultimo incontro, previsto per giovedì 6 aprile sarà, invece, “Dal carrello al piatto: cibi buoni nutrienti e sicuri. Metodi di cottura e abbinamenti”. Nel corso dell’ultima serata si parlerà su: cosa verificare in etichetta; marchi di qualità e metodi di cottura ed esempi di abbinamenti. Dal 3 al 7 aprile, infine, ci sarà la, “Settimana dei genitori in mensa”. I componenti della commissione mensa potranno effettuare visite presso la cucina e le mense delle scuole d’infanzia e primaria, previa comunicazione al servizio istruzione.

 

Print Friendly, PDF & Email