Ragusa. Continua il freddo ma la curva dell’epidemia influenzale volge al termine: L’ASP fornisce i primi dati

Ragusa, 27 marzo 2018 – Il Servizio Epidemiologia dell’Azienda Sanitaria di Ragusa comunica che  la campagna vaccinale  antinfluenzale  è terminata. Si  fanno i primi resoconti.

«La percentuale dei vaccinati di età maggiore di 65 anni è aumentata  si è passato dal 55%  dello scorso anno al 60% circa di quest’anno». Cosi afferma il dr. Giuseppe Ferrera, Direttore del Servizio Epidemiologia dell’Asp e continua dicendo che «purtroppo ancora molti  soggetti sotto i 65 anni che presentano delle condizioni a rischio non si vaccinano.  Anche il personale sanitario si è vaccinato poco».

Quest’anno l’influenza ha messo a letto nella nostra provincia circa 4000 soggetti e, come ogni anno,  ci sono stati tre casi gravi  che hanno avuto la necessità di ricovero presso l’ISMET di Palermo.

I più colpiti sono stati i bambini sotto i cinque anni  seguiti da quelli tra i 5 e 14 anni. Nei giovani adulti l’ incidenza è scesa. Il livello di incidenza influenzale quest’anno è stato “molto alto”. Paragonabile a quello che si è registrato nelle stagioni degli anni 2004/2005 e 2009/2010.

Direttore del Servizio Epidemiologia dell’Asp di Ragusa, il dr. Giuseppe Ferrera
Print Friendly, PDF & Email